Ridurre i tuoi debiti con il fisco? È possibile a queste condizioni

Debiti con il Fisco? Grazie alla prescrizione di sanzione e interessi possiamo ridurre i debiti con lo Stato. Scopriamo tutti i dettagli

Debiti col Fisco
Pixabay

Una importante novità in arrivo per i contribuenti, soprattutto per quelli che per svariati motivi nel corso degli anni hanno accumulato debiti con il Fisco. Oggi è possibile ridurre questa cifra in mancanza di prescrizione. Come è possibile? Semplice, si può arrivare ad una sorta di “condono” grazie alla prescrizione di sanzione e interessi. Questo accade in quanto i termini di prescrizione sono diversi.

Una buona notizia per coloro che si trovano in una situazione debitoria nei confronti dello Stato, arrivando allo sgravio parziale delle cartelle esattoriali. Sappiamo che gli interessi di mora e le sanzioni si prescrivono in 5 anni. Questo termine vale anche per multe ed altre tipologie di situazioni di passività dei contribuenti.

Il vantaggio che si ottiene è quello dello sgravio parziale del debito, che sempre più spesso è aggravato proprio da interessi e sanzioni. Con la prescrizione di sanzione e interessi si arriva così ad una sensibile riduzione della somma che diventa spesso una passività difficilmente colmabile dai debitori.

Ridurre i debiti con il Fisco, adesso si può

Debiti col Fisco
Pixabay

Con lo strumento della prescrizione di sanzione e interessi è davvero possibile ridurre il debito con il Fisco. E il modo è semplice e rapido. Tanti sono i casi che possono aver portato nel corso del tempo, soprattutto per i lavoratori individuali e possessori di partita Iva, a commettere delle leggerezze che poi si traducono in cartelle esattoriali davvero salate. Anche i casi di multe non pagate nei tempi previsti non sono rare.

Riuscire a stoppare interessi e debiti resta una possibilità importante, che permette di arrivare alla somma debitoria originaria non gravata di costi davvero eccessivi ed insostenibili. Il contribuente potrà proporre un ricorso in autotutela per vedersi ridotta la passività dovuta allo Stato.

Leggi anche: Cartelle esattoriali, non sempre la notifica che arriva ai cittadini è valida: il motivo

Leggi anche: Bollette luce e gas, attenzione al nuovo aumento dei prezzi previsto per luglio

Chiedendo lo sgravio parziale della cartella esattoriale. Compiendo questo passo importante il debito verrà depurato dalle sanzioni e dagli interessi che saranno caduti in prescrizione.