Pensioni luglio, ecco le date anticipate per la riscossione

Anche per il mese di luglio sarà possibile ritirare la pensione in anticipo. Quando iniziano i pagamenti di Poste Italiane

pensione
(pixabay)

Lo stato di emergenza da pandemia potrebbe essere prorogato oltre il 30 luglio. Da oltre un anno si naviga a vista, ed i cittadini si stanno abituando a vivere con la possibilità che i propri progetti possano mutare da un giorno all’altro.

Dallo scorso anno, a norma dei divieti antiassembramento, Poste Italiane, dietro indicazioni della Protezione Civile, ha iniziato ad emettere il versamento mensile della pensione dal termine del mese precedente a quello di riferimento.

Questo per evitare l’accalcamento consueto agli sportelli nei primi giorni del mese. Molti italiani infatti, specialmente gli over 70, continuano a ritirare la pensione in contanti presso l’ufficio postale.

Leggi anche: Baby pensioni, le nuove cifre pubblicate fanno discutere: i dettagli

La pensione di luglio, le date previste per la riscossione

pensioni
(pixabay)

Le modalità di pagamento per la pensione sono principalmente due, in contanti o tramite bonifico bancario.

L’ordinanza 778/2021 della Protezione civile ha indicato le modalità di pagamento della pensione. Per evitare che i titolari di trattamento pensionistico si ritrovino in ritardo con l’acquisizione della somma mensile, i versamenti alla posta iniziano gli ultimi giorni del mese che precede quello di riferimento.

Così è consuetudine dallo scorso marzo. Per il mese di luglio si riproporrà l’elargizione del trattamento pensionistico in base ad un calendario, definito in ordine alfabetico. L’inizio dei pagamenti è fissato per il 25 giugno 2021, ed avrà termine il 1° luglio 2021.

Leggi anche: Pensioni, tutte le misure per i nati dal 1954 al 1965

Per coloro che percepiscono la pensione direttamente sul conto corrente la somma sarà versata il 1° luglio 2021.