Nilde Iotti, chi era e cosa faceva nella realtà?

Nilde Iotti è stata uno dei simboli della politica italiana e non solo. Proprio alla sua figura Rai ha dedicato un fantastico film che sarà proposto sul primo canale della televisione di stato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rai1 (@rai1official)

Nilde Iotti è nata a Reggio Emilia il 10 aprile 1920. Sin da piccola dimostra la sua passione per la lettura e la cultura. Dopo aver conseguito la laurea in lettere nel 1942 decide di iscriversi al Partito Nazionale Fascista presso la Federazione dei Fasci Femminili di Reggio Emilia. La politica arriva nella sua vita nel 1943 quando si avvicina al PCI e prende parte alla Resistenza, aderendo ai gruppi di difesa della donna.

Al termine del conflitto, nel 1946, entra a far parte del consiglio comunale della sua città di Reggio Emilia sempre nelle file del PCI, ottiene la candidatura e grazie alla sua personalità, come detta, viene eletta. Su Nilde Iotti si accesero anche i fari dei giornali scandalistici per la sua relazione con il Segretario Nazionale del PCI, Palmiro Togliatti, di 27 anni più anziano.

Leggi anche: Berrettini-Norrie: quanto guadagna chi vince la finale del Queen’s? Montepremi

Nilde Iotti: chi era e cosa faceva nella realtà?

Nilde Iotti è stata tra i banchi di Montecitorio ininterrottamente fino al 1999. Il punto più alto della sua carriera politica è stata l’elezione a Presidente della Camera dei deputati per tre volte consecutive, carica che ha ricoperto per ben 13 anni anni consecutivi dal 1979 al 1992.

Leggi anche: Cosa faceva Giulia Stabile prima del successo ad Amici? La verità

Si è battuta e ha lavorato per una serie di riforme delle norme civili, come ad esempio il divorzio e nel successivo mantenimento attuato col referendum abrogativo del 1974. Nella sua carriera ha ricevuto una lunga serie di mansioni di prestigio come ad esempio la presidenza della Commissione bicamerale per le riforme istituzionali e la presidenza della delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa.