Cosa faceva Antonino Cannavacciuolo prima di diventare chef?

Antonino Cannavacciuolo oggi è uno degli chef e personaggi televisivi più conosciuti e amati del nostro paese. Ma sapete cosa faceva prima di diventare cuoco?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antonino Cannavacciuolo (@antoninochef)

Antonino Cannavacciuolo è uno dei volti più noti del piccolo schermo. Grazie al suo infinito estro in cucina e alla sua simpatia è diventato amatissimo. E’ stato alla guida di Cucine da incubo, MasterChef Italia, ’O mare mio, Ci pensa Antonino, Celebrity MasterChef Italia, MasterChef All Stars Italia, Antonino Chef Academy. Senza dimenticare i tanti libri dei quali è stato autore. Di certo il suo approdo a MasterChef gli ha spalancato le porte del successo.

Oggi, tra le varie cose, gestisce il suo Relais Villa Crespi Cannavacciuolo con il quale ha ottenuto ben due stelle Michelin. Una struttura meravigliosa con tanto di albergo a cinque stelle e un ristorante da sogno. Ma sapete cosa faceva Antonino Cannavacciuolo prima di diventare uno degli chef più conosciuti del nostro Paese? Scopriamolo insieme.

Leggi anche: Djokovic-Tsitsipas, quanto guadagna il vincitore del Roland Garros?

Cosa faceva Antonino Cannavacciuolo?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antonino Cannavacciuolo (@antoninochef)

Antonino Cannavacciuolo è nato e cresciuto a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Da ragazzo ha studiato alla scuola alberghiera, I.S.I.S. “F. De Gennaro” conseguendo l’Attestato di Cucina nel 1994. Per lui cucinare è sempre stata una questione di famiglia visto che il padre era insegnante proprio nell’istituto frequentato dal giovane Antonino.

Leggi anche: Mara Venier si ritira dalla tv. La conduttrice vicina alla pensione

Dopo le prime esperienze nella penisola sorrentina, segue periodi di stage in due ristoranti francesi nella regione dell’Alsazia, l’Auberge dell’Ile di Illhaeusern e il Buerehiesel di Strasburgo. E’ qui che riesce a dare un maggiore impulso alla sua carriera. Per Cannavacciuolo, quindi, quello di fare lo chef è sempre stato il suo sogno e l’obiettivo per il quale ha lavorato.