Orietta Berti, a quanto ammonta la sua pensione? Cifra inaspettata

Non immaginerete mai quanto percepisce Orietta Berti come assegno pensionistico: la stessa cantante ne ha parlato sorpresa 

Orietta Berti, Fedez e Achille Lauro

E’ un periodo positivo questo per Orietta Berti. Simbolo assoluto della canzone italiana ed emblema soprattutto a cavallo degli anni 70 e 80, l’artista sta trovando il suo spazio anche in questi tempi più moderni mettendosi in gioco con coraggio. Quest’anno ci ha prima deliziati con la partecipazione a Sanremo dove non ha sfigurato affatto, poi con la nuova e inaspettata collaborazione con Fedez e Achille Lauro per un nuovo video tutto da ridere.

Quanto guadagna di pensione Orietta Berti? 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Orietta Berti (@bertiorietta)

Ma la domanda che molti si pongono è la seguente: perché questi artisti dall’età avanzata non smettono? Dove trovano gli stimoli per andare ancora avanti dopo una vita intera ad esibirsi? Il motivo è semplicemente una passione irrefrenabile senza la quale non riuscirebbero a vivere, ma spesso e volentieri – per molti di questi – c’è anche un mero discorso economico.

Per una serie di motivi fiscali e di gestione, infatti, capita spesso che la loro pensione non sia soddisfacente o comunque non alta in relazione ai guadagni stellari percepiti negli ani precedenti. E Orietta Berti, suo malgrado, rientrerebbe proprio in queste categoria. Ad ammetterlo è stata la stessa cantante in un’intervista in cui ha svelato di percepire una cifra effettivamente modesta: appena 900 euro.

Leggi anche: Ilary Blasi mostra la villa principesca dove vive con Francesco Totti

La cantante si è pronunciata così sull’argomento: “Ho versato i contributi per 50 anni, ma nonostante ciò mi ritrovo con questa cifra così come Pippo Baudo e Beppe Grippo. La mia pensione è così bassa – ha poi ammesso la donna – perché in realtà molti contributi non sono stati versati. In particolare quelli dal 1965 a metà anni Ottanta: in quel periodo, nessuno ti versava i contributi. Era prassi. E ora eccoci qui”. Motivo per cui, quando è possibile, prendere un mega extra esterno fa sempre comodo.