“Non può farlo per contratto”. Inchiesta Fedez, clamorosa scoperta 

Fedez, clamorosa scoperta nei confronti del cantante a quasi un mese dalla polemica del 1 maggio. Lo svela L’Espresso nel corso di un’inchiesta sul rapper

fedez 1 maggio
(Facebook)

Fedez autocensurerebbe per soldi: è quanto rivela a sorpresa L’Espresso oggi in edicola in un’inchiesta realizzata sul cantante. Il noto rapper nonché marito di Chiara Ferragni, reduce dall’immensa polemica contro la Rai in occasione del discorso del 1 maggio, si inibirebbe per un accordo contrattuale.

Secondo quanto emerge infatti, l’ex youtuber non potrebbe parlare di banche e assicurazioni nei suoi testi e nei suoi discorsi per una questione di accordo contrattuale pattuito e firmato tra le parti. Il quotidiano, nel diffondere tale notizia, sarebbe entrato in possesso di alcuni documenti che testimonierebbero proprio questo patto tra l’artista e il gruppo Be.

Leggi anche: Superlega, arriva il procedimento disciplinare: trema la Juve

Fedez, spunta l’autocensura con le banche? 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

“Non rilasciare dichiarazioni inerenti al settore bancario e assicurativo che cagionino un danno alla società”: è questo quanto reciterebbe la clausola inserita dall’istituto economico. Un modo per tutelarsi da eventuali attacchi o parole fuori luogo, considerando l’influenza mediatica di cui godono Federico Lucia e soprattutto la Ferragni.

Se quest’accordo dovesse essere infranto con qualche intervento inopportuno, il contratto decadrebbe nell’immediato. E si tratterebbe di una perdita non indifferente, poiché tale situazione farebbe fruttare tra le due parti – sempre come riferisce il quotidiano – ricavi da 15 milioni di euro. Una notizia, questa, che spiazza molti sostenitori. Una questione, tuttavia, tutta da confermare.