Richiamo alimentare, ritirato prodotto di Erba Viva: è cancerogeno

Erba Vita Group ha inviato una nota di richiamo alimentare per uno dei suoi prodotti a base di erbe officinali per la presenza accertata di una quantità eccessiva di ossido di etilene

Foto (Pixabay)

È stata riscontrata una percentuale superiore al consentito di ossido di etilene in un prodotto della ditta Erba Vita: la polvere di cuticola di psillio. Scattato il richiamo. Il produttore ha inviato al Ministero della Salute la nota per il richiamo di un lotto con scadenza a marzo 2024 per bustine da 100 grammi di polvere di cuticola di psillio. L’ossido di etilene è un conservante in ambiente industriale. Viene utilizzato come prodotto per sterilizzare ma in alte concentrazioni è risultato cancerogeno.

In questo caso specifico la segnalazione che si ritrova sul sito del Ministero della Salute riguardo il richiamo delle buste del lotto 8821 di psillio cuticola polvere da 100 g con scadenza 31/03/2024 è arrivata direttamente dal produttore, Erba Vita Group SPA.

La causa del ritiro è la presenza di ossido di etilene oltre le soglie consentite per l’utilizzo negli integratori alimentari e nei mangimi di origine vegetale e animale, come stabilito nel Regolamento CE numero 396/2005. Si tratta di un nuovo richiamo alimentare che ha al centro l’utilizzo dell’ossido di etilene come sterilizzante.

In passato vi abbiamo già dato notizia di diversi prodotti che sono stati richiamati per presenza eccessiva di questa sostanza che si ritrova, in particolare, nei semi di sesamo e nei prodotti a base di semi di sesamo provenienti dall’India dove questo sterilizzante viene utilizzato in dosi molto elevate.

Leggi anche: Vaccino Pfizer, nuova truffa online: attenzione a questa email

L’ossido di etilene, però, è stato dimostrato essere sostanza potenzialmente cancerogena quindi l’esposizione deve essere assolutamente limitata e controllata, ecco spiegato il motivo del ritiro del prodotto da parte di Erba Vita Group.