Emissioni zero entro il 2050, il programma UE promette 30 milioni di posti di lavoro

Il proposito europeo di annullare le emissioni di gas serra avvantaggia anche il settore lavorativo. Verranno impiegati 30 milioni di lavoratori nel mondo.

Sostenibilità ambientale, il progetto Groupama e Legambiente
Sostenibilità ambientale, il progetto Groupama e Legambiente (foto: pixabay)

L’Agenzia Internazionale dell’energia (Iea) stima che per portare a termine il programma di emissioni zero di gas serra, entro il 2050, saranno necessari 30 milioni di posti di lavoro.

Questo è uno dei dati più significativi che emerge dal report dell’Agenzia “Net zero by 2050”. Secondo le valutazioni del programma, le forze lavoro saranno così distribuite: “14 milioni attraverso nuove attività e investimenti nelle fonti di energia pulita e ingegneria, e ulteriori 16 milioni in altri vari settori, dall’industria manifatturiera (dagli elettrodomestici alle vetture e alle batterie elettriche) all’efficienza energetica degli edifici”(Ansa).

L’analisi dell’Agenzia Internazionale dell’Energia, portata avanti con la collaborazione del Fondo Monetario Internazionale, prevede l’utilizzo di risorse economiche annuali di 5 trilioni di dollari, pari a 5mila miliardi entro il 2030.

Leggi anche: La crisi climatica minaccia la coltivazione di tè in Kenya

“Il percorso è stretto ma porta benefici enormi. I governi devono agire rapidamente per spingere l’energia pulita e ridurre l’uso dei combustibili fossili creando così milioni di posti di lavoro.