Cashback, quante transazioni servono per vincere i 1.500 euro?

Bonus Cashback, i numeri parlano di una quota precisa per sperare di vincere il super premio di 1.500 euro a fine giugno

(Pixabay)

Stiamo per entrare nel vivo della corsa al super premio Cashback, ci aspettano infatti due mesi di fuoco. In questo periodo si delineerà la classifica dei 100mila vincitori del bonus.

Stando ai numeri, le transazioni necessarie in questo momento per piazzarsi tra i possibili primi 100 mila che potranno vincere i 1.500 euro sono 275. In media bisognerebbe fare acquisti con carta quasi tre volte al giorno un trend che tende ad aumentare considerando che a gennaio, per rimanere sula cresta del cashback, bastavano 1.35 transazioni

Le previsioni stimano comunque che, da qui a fine giugno, per riuscire ad ottenere il super bonus bisognerà fare almeno 500 transazioni. Ma non è esclusa una super fiammata che porti il tetto addirittura verso i 700 acquisti. I vincitori del premio riceveranno 1.500 euro entro la fine di agosto. Il pagamento verrà effettuato tramite bonifico sul conto corrente.

Leggi anche: Bonus Cashback, paura tra gli utenti: cosa sta succedendo

Cashback, almeno 500 transazioni per sperare di vincere

(Pixabay)

Il Cashback è un’iniziativa di Stato atta a favorire la diffusione e l’utilizzo di pagamenti con carta di credito. Lo stato cerca di favorire i pagamenti senza contanti poiché questi essendo più tracciabili sono più sicuri e controllabili, soprattutto nell’ottica dell’evasione fiscale, anche le cose migliori però. hanno i loro lati negativi.

In effetti sono molti i fatti di cronaca che raccontano dei cosiddetti furbetti del cashback. I furbetti del cashback (è giusto sottolineare, nel pieno della legalità) compiono microtransazioni nei luoghi dove possibile, come i benzinai.

L’ultimo caso di cronaca racconta di una persona che avrebbe fatto 10 pagamenti da 60 centesimi l’uno per fare benzina.

Leggi anche: Bonus Cashback, i furbetti colpiscono ancora: l’ultimo episodio 

Per quanto questo comportamento sia completamente legale è utile ricordare che poi nei fatti danneggia gli imprenditori che si ritrovano a dover pagare di commissioni più di quanto guadagnano dai pagamenti.