Ricordate queste bustine? Attenti se sono a casa vostra 

Un oggetto che ci passa tra le mani tante volte. E che spesso buttiamo perché non sappiamo cosa farcene. Scopriamo di cosa si tratta

Oggetto comune
Casa arredata (Pixabay)

Nelle nostre giornate frenetiche ci passano davanti tantissimi oggetti che riteniamo inutili o dal valore irrisorio. E che spesso gettiamo non conoscendone l’importanza ed il valore che potrebbero assumere. In un mondo da troppi anni ostaggio della plastica e dagli oggetti inquinanti, la strada da intraprendere resta quella biodegradabile e l’utilizzo delle materie che non impattano con l’ambiente.

Come detto sono tantissimi questi oggetti che spesso ignoriamo e come un foglio di carta usato gettiamo senza pensarci su. Quante volte abbiamo ricevuto pacchi regalo, sia di abbigliamento che per la casa in pacchi sigillati e protetti. Avete mai fatto caso al materiale che viene utilizzato anche per gli imballaggi?

Leggi anche: Mare italiano invaso dalle meduse: la causa è un business miliardario

Se avete fatto attenzione al package e non solo al contenuto delle scatole regalo, vi siete resi conto che oltre a plastica e materiali sintetici spesso ci sono anche delle bustine che contengono dei granellini bianchi o trasparenti.

Se trovate quest’oggetto comune non lo gettate

Oggetto comune
Bustine silicio (Pixabay)

Si tratta di bustine gel di silice molto diffuse in giro. Le troviamo nelle scatole delle scarpe ma anche nei contenitori e nei vassoi di cibo. Ma una volta che si aprono le varie scatole o i vari regali finiscono puntualmente nella pattumiera. Ma vi siete mai chiesto a cosa servono realmente? Il gel di silice è ottenuto dal biossido di silicio ed è usato per assorbire l’umidità negli imballaggi.

Il valore di mercato di queste palline non è alto. Ma possono servire molto in casa.  In primo luogo per deumidificare gli ambienti. Nei periodi di caldo possono servire alle radici delle piante o ad assorbire le umidità negli armadi o nelle credenze. Insomma, parliamo di un oggetto comune sottovalutato. Ma dal valore inestimabile.

Leggi anche: Decreto Sostegni, in arrivo i primi bonifici: cifre e beneficiari

Ma è soprattutto per il trasporto di oggetti come i cellulari o altri prodotti tecnologici che possono servire tantissimo. Siamo certi che da oggi se dovesse capitarvi tra le mani una di queste bustine non la getterete con disinvoltura.