Google promette: Android sarà più sicuro e stabile in futuro

Dopo la brutta figura con WebView che ha messo fuori uso i sistemi Android di moltissimi utenti, Google spiega cosa è successo e promette una infrastruttura più stabile e sicura per il futuro.

Google promette Android sarà più sicuro e stabile in futuro
Google promette Android sarà più sicuro e stabile in futuro (foto: pixabay)

Circa un mese fa, moltissimi utenti Android hanno sperimentato un comportamento impazzito dei loro dispositivi con crash improvvisi e ripetuti. Ora Google ha deciso di spiegare cosa è successo e come intende migliorare la situazione nel futuro.

L’ammissione di colpa da parte del team e i passi successivi per migliorare le prestazioni del sistema Android sono contenute in una lettera ufficiale che Google ha pubblicato. Nella comunicazione leggiamo ciò che è successo e la società ne parla in maniera aperta, senza nascondersi.

Leggi anche: Superlega, il titolo della Juventus vola in borsa

Webview: perché è stato un problema per Android

Google promette Android sarà più sicuro e stabile in futuro
Google promette Android sarà più sicuro e stabile in futuro (foto: pixabay)

La comunicazione ufficiale pubblicata da Google ha ripercorso i fatti che hanno portato ai bug ripetuti sui dispositivi Android riscontrati il 22 marzo scorso. Il problema è derivato da un bug presente dentro Chrome e dentro la tecnologia di configurazione di sperimentazione di WebView.

Ma cosa è esattamente WebView e qual è il suo ruolo all’interno del sistema Android? Si tratta in realtà di un componente di cui in teoria non dovremmo accorgerci. Si trova dentro Android e permette alla tecnologia di Chrome di girare sul sistema operativo.

Quello che fa WebView è permettere alle applicazioni che abbiamo installato sul dispositivo mobile di visualizzare i contenuti web dentro l’app. Nella pratica WebView entra in azione quando apriamo un’app e troviamo un link che ci interessa e, anziché vedere che si apre direttamente il browser dentro lo smartphone, il sito collegato al link che abbiamo cliccato si apre dentro l’app. Si tratta di un sistema, quindi, che permette di visualizzare i contenuti web più velocemente.

Quello che è successo è che parte del codice di questa app deve aver subito un aggiornamento che però provocava conflitti con altre parti del codice, questo è ciò che succede quando si parla di bug. Il bug si è però mostrato non in WebView, che di nuovo non è un’app che si può aprire volontariamente, ma nelle app che si aiutavano con WebView per mostrarci i contenuti online.

Leggi anche: Bonus stagionali, prorogata la scadenza per la domanda

Google, nella sua comunicazione ufficiale, fa sapere che è al lavoro per migliorare continuamente le performance di Chrome di WebView per evitare assolutamente che incidenti come quello che hanno portato ai crash continui dei dispositivi Android possano ripetersi.

Ci sono moltissime aziende che si affidano ad Android e che, per un bug, potrebbero subire ingenti perdite economiche, andando poi ovviamente a chiedere i danni a Google.