Bonus stagionali, prorogata la scadenza per la domanda

L’indennità per gli stagionali deve essere richiesta solo da alcune categorie degli aventi diritto. L’inps ha prorogato al 31 maggio la scadenza.

bonus
(pixabay)

Bonus stagionali: domanda sì, domanda no. E’ necessario un chiarimento. L’Inps negli scorsi giorni ha pubblicato un’informativa per chiarire chi, tra gli aventi diritto, deve inoltrare la richiesta per ottenere l’indennità da 2.400 euro.

La discriminante riguarda coloro che hanno già beneficiato del sussidio dal Decreto Ristori-quater del precedente governo Conte. Per queste categorie, non è necessario inoltrare la domanda, il bonus è stato già accreditato su conto corrente.

Per tutti gli altri, anche se si tratta di lavoratori che hanno usufruito di indennità dal Decreto “Cura Italia” o dai vari ristori di agosto, è richiesta la presentazione di domanda formale all’Inps.

I beneficiari del bonus sono:

  • i lavoratori stagionali;
  • i lavoratori a tempo determinato e lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori stagionali e in somministrazione di settori diversi dai settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi occasionali;
  • lavoratori incaricati delle vendite a domicilio; lavoratori dello spettacolo.

L’Inps afferma che i 235.000 soggetti beneficiari del Ristori-quater sono già stati liquidati. Tutti gli altri si devono recare sul portale dell’Inps e compilare la richiesta d’indennità.

Leggi anche: 70 Mila negozi rischiano di chiudere in Italia a causa dell’esplosione del commercio on line

La proroga della scadenza per la richiesta del bonus

bonus
(pixabay)

Il bonus da 2.400 euro va richiesto per le categorie suddette. Inizialmente la domanda doveva scadere il 30 aprile, ma, in considerazione del fatto che lo spazio online per inoltrare la domanda non è stato ancora aperto, l’Inps ha deciso di prorogarla.

Leggi anche: Monete rare, hai quest’euro? Puoi rivenderlo a 6.000€

Al netto di ulteriori proroghe la scadenza ufficiale è il 31 maggio 2021. L’Inps comunica che nei prossimi giorni verrà aperta la finestra sul portale, con tutte le spiegazioni necessarie a compilare correttamente la domanda. Sui tempi previsti per la liquidazione del bonus non ci sono ancora date.