Decreto Sostegni, possibile sospensione pagamento dell’Imu

Il Decreto Sostegni ha introdotto molte novità per quanto riguarda il comparto economico del nostro paese. Ben presto potrebbe esserci anche il taglio per quanto concerne l’Imu.

(Pixabay)

Il Decreto Sostegno ha introdotto una serie di importanti novità a livello fiscale e altrettante potrebbero arrivare nelle prossime settimane. Tra i  2852 emendamenti presentati alla Commissione Bilancio in Senato, ci sarebbero anche due richieste di sospensione molto importanti. Si tratta del pagamento della seconda rata per quanto concerne Imu e Tari.

Ricordiamo che l’imposta municipale unica e la tassa per la gestione e smaltimento dei rifiuti, variano in base alle caratteristiche delle abitazioni di riferimento e del comune nel quale è posizionata la stessa. Laddove la sospensione entrasse in vigore, però, non tutti ne potrebbero usufruire. Andiamo di seguito a scoprire chi potrà godere dello sgravio e come dovrà presentare la domanda.

Leggi anche: Avete mai visto dove vive Serena Rossi? Una casa da sogno

Decreto Sostegno, sospensione pagamento Imu

Imu
Pixabay

Gli emendamenti in questione del Decreto Sostegni per quanto riguarda Imu e Tari riguarderebbero principalmente le categorie maggiormente in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria. Ricordiamo che ci sono interi comparti completamente fermi ormai da diversi mesi.

Nel dettaglio lo sgravio sarebbe messo a disposizione degli operatori del turismo e al mondo della ristorazione. Non sarebbero tenuti a versare quindi la seconda rata Imu e a pagare la Tari nel 2021: gli alberghi, i ristoranti, i proprietari di strutture ricettive, ma anche di bar, pub e servizi di ristorazione chiusi.

Leggi anche: Simona Ventura, avete mai visto dove vive? La casa nel quartiere Vip

Sono proprio il settore della ristorazione e quello del turismo quelli che hanno pagato lo scotto maggiore alla pandemia. Le chiusure forzate hanno pesato in maniera allarmante sui bilanci delle attività che hanno bisogno di ripartire e di aiuti concreti da parte del Governo.