Web scraping, cos’è e quando diventa illegale la raccolta di dati

Con in termine web scraping si identifica la raccolta di dati da un determinato sito web.

Web scraping, cosa è e quando diventa illegale la raccolta di dati
Web scraping, cosa è e quando diventa illegale la raccolta di dati (foto: pixabay)

Può essere una pratica legale o illegale. Quando diventa illegale, si configura come appropriazione indebita di dati personali e ha portato, per esempio, alle recenti notizie di furto di dati LinkedIn e Facebook.

Web scraping è un’attività di raccolta dati attraverso siti web. “Scraping” viene dall’inglese e significa, di per sè, “grattare via/ raschiare”. Sul web si traduce quindi in un raschiare via i dati dai siti web e raccoglierli per utilizzarsi con gli scopi più diversi, non sempre legali.

Leggi anche: Truffa su Marketplace Facebook: arrestato 21enne, la ricostruzione

Web scraping, come funziona e come difendersi dagli attacchi

Web scraping, cosa è e quando diventa illegale la raccolta di dati
Web scraping, cosa è e quando diventa illegale la raccolta di dati (foto: pixabay)

Si tratta di una pratica diffusissima in Rete. Si tratta di un processo che avviene attraverso programmi scritti appositamente per analizzare e raccogliere i dati dai siti web. Di per sè la raccolta di dati non è illegale, lo diventa se poi i dati raccolti vengono utilizzati per attività di phishing o per altre attività moleste ai danni degli utenti e delle aziende.

Un esempio di attività legale di web scraping è quella dei siti che comparano le offerte per un determinato prodotto o dei programmi che analizzano i siti web per poterli posizionare nei motori di ricerca. Anche le società private che trattano un prodotto o un servizio specifico usano questo genere di programmi per conoscere le reazioni degli utenti.

Leggi anche: Cashback, terribile beffa in arrivo? C’è un forte indizio

Si tratta, quindi, di una versione digitale di un’indagine di mercato che copre moltissimi siti contemporaneamente. E questo genere di utilizzi è consentito dalla legge. Poi ci sono però le attività illegali per cui i dati raccolti sono quelli degli utenti di un social, come successo per esempio con LinkedIn o Facebook di recente, e questi dati raccolti sono poi usati per scopi illeciti. Oltre ai dati personali, è possibile fare web scraping illegale anche di prodotti protetti da copyirght.

La protezione dei dati, in questi casi illegali, può essere messa in atto solo dai siti che devono implementare servizi di sicurezza in grado di contrastare le attività dei programmi che fanno web scraping illegale.