Chiara Ferragni entra nel C.d.A di Tod’s: “Grazie per la fiducia come donna e come manager”

Chiara Ferragni, nota influencer e manager digitale, entra a far parte del C.d.A. del gruppo Tod’s di Diego della Valle.

ferragni
(Screenshot Instagram)

“Unirmi al gruppo Tod’s significa dare voce alla mia generazione con una delle eccellenze dell’Italia nel mondo”. Così Chiara Ferragni commenta la decisione della società Tod’s di inserirla nel consiglio di amministrazione dell’azienda. L’annuncio è stato dato il 9 aprile (oggi, n.d.r.). L’impatto sulle quotazioni in borsa dell’azienda produttrice di calzature è stato immediato: già alle 11 della mattina le azioni erano in crescita del 5,9%.

Ma la Ferragni nutre completa fiducia nel fatto che questa assegnazione le sia stata data grazie alle sue doti, e non solamente per sfruttare la sua notorietà. Rappresentare una generazione di giovani è un compito che all’imprenditrice è sempre riuscito bene. Il suo caso di ascesa rapida partendo dal ruolo di influencer è stato studiato in tutto il mondo, addirittura dall’Università di Harvard.

Leggi anche: Richiamo alimentare, trovate tracce di Salmonella in questo lotto di salumi

La coppia Fedez-Ferragni durante la pandemia

fedez e ferragni
(Screenshot Instagram)

La notorietà dei coniugi è aumentata durante la pandemia. La coppia più famosa d’Italia si è mossa abilmente tra i mezzi digitali per promuovere campagne di sensibilizzazione rivolte al sociale. La prima, supportata dal governo, riguardava l’uso della mascherina.

Chiara Ferragni ed il marito Fedez si sono prodigati anche in una raccolta fondi che ha permesso di creare una nuova terapia intensiva al San Raffaele. Il loro impegno nel sociale si è distinto per tutto il 2020.

Leggi anche: “Quel che i genitori non vedono ma esiste”, Psiconline accende i riflettori sulla violenza tra fratelli

Diego della Valle conclude: “Mi fa molto piacere che Chiara Ferragni sia entrata nel consiglio di Tod’s. La conoscenza di Chiara del mondo dei giovani sarà sicuramente preziosa. Inoltre, insieme, cercheremo di costruire progetti solidali e di sostegno per chi ha più bisogno, sensibilizzando e coinvolgendo sempre di più le nuove generazioni in operazioni di questo tipo”.