Multe Covid, come si possono contestare e fare ricorso

Multe Covid: sapevate che è possibile contestare o fare ricorso per le sanzioni scattate nel corso della pandemia?

multe
(pixabay)

Ormai da diversi mesi siamo abituati a rispettare una serie di misure restrittive, al fine di evitare il proliferare del contagio. Per coloro i quali contravvengono alle stesse sono previste multe, in alcune circostanze anche abbastanza onerose. E’ stato questo lo strumento utilizzato dal governo per cercare di scongiurare possibili situazioni pericolose.

Gli strumenti a disposizione per chi riceve la contravvenzione sono due: pagare la sanzione in misura scontata del 30%, entro 5 giorni dalla notificazione o fare ricorso all’organo accertatore allegando le prove che dimostrino l’ingiustizia della multa. Se si sceglie quest’ultima strada i documenti difensivi devono essere inviati entro 30 giorni dalla data della contestazione o notificazione della violazione.

Leggi anche: Game of Thrones, quanto guadagna George R. Martin? Cifre milionarie

Multe Covid: come fare ricorso

Multe e sanzioni
Banconote (Foto Pixabay)

In questa situazione emergenziale, il governo ha ritenuto ammissibili come motivazioni, per quanto concerne la zona rossa, solo le situazioni di necessità o urgenza. Ovvero per motivi di lavoro, di salute o per raggiungere familiari non autosufficienti ai quali fornire l’adeguato sostegno. In tutte le altre situazioni, in caso di accertamento da parte delle forze dell’ordine, scatta la multe Covid.

Come anticipato in precedenza, per contestare una sanzione è necessario inviare entro 30 giorni i documenti difensivi alle Autorità indicate nel verbale della multa. Se vi state chiedendo cosa inviare la risposta è semplice:

  • i dati anagrafici del ricorrente;
  • la copia fronte retro di un documento d’identità;
  • la descrizione della tesi difensiva, ovvero i motivi del ricorso.

Leggi anche: Superenalotto: centrata una vincita faraonica! Ecco i numeri fortunati

L’Autorità chiamata a valutare se vi siano gli estremi per accogliere il ricorso, avrà 5 giorni di tempo per decidere se le ragioni meritino l’accoglimento o debbo essere respinte. In quest’ultimo caso emette un’ordinanza di ingiunzione e la multa sarà raddoppiata rispetto all’importo originale.