Luce e gas, attenzione alla trappola telemarketing: paghiamo bollette più care

Luce e gas, la trappola del telemarketing: tante le insidie che si nascondono dietro il porta a porta o alle telefonate degli operatori. Scopriamo quali

Bollette luce gas
Call center (Foto Pixabay)

Anche in tempi di Coronavirus non mancano pratiche poco corrette o vere e proprie truffe che arrivano alle alle famiglie. Gli strumenti sono sempre gli stessi. Il primo resta quello del porta a porta, con i venditori che si presentano casa per casa senza appuntamento per proporre le “offerte imperdibili” che fanno risparmiare in bolletta. Quando poi ala fine non è affatto così. C’è da dire che le restrizioni e le zone rosse in questi mesi hanno fatto calare i numeri degli appuntamenti di questo tipo.

Quello che resiste invece è lo strumento delle vendita telefonica. Con i vari operatori dai call center pronti ad offrire sconti che nessuna concorrenza potrebbe pareggiare. Spesso all’arrivo di queste chiamate ci chiediamo come sia possibile che queste azienda siano in possesso dei nostri numeri telefonici.

Leggi anche: Offerte telefonia mobile, promozioni che costano meno di 10 euro con 100 Giga

Questo accade perché molto spesso, anche in modo superficiale ed involontario, autorizziamo questi tipi di operazioni che poi si ripetono negli anni. Anche se in tanti casi le telefonate vengono effettuate a caso, seguendo un semplice schema territoriale. Ma in questa sede concentriamoci sul telemarketing e sulle “offerte” che si possono ricevere per il risparmio delle bollette di elettricità e fornitura di gas.

Bollette luce e gas, attenzione alle truffe dal telemarketing

Bollette luce gas
Operatore telemarketing (Foto Pixabay)

Luce e gas, attenzione alle possibili trappole. Dalle esperienze accumulate negli anni ed in base alle lamentele di migliaia di utenti siamo arrivati ad una conclusione: mai fidarsi delle offerte di telemarketing da parte dei venditori porta a porta o da quelli che ci contattano dai call center. Queste persone, facendo leva spesso sulle cifre alte in bolletta, offrono soluzioni di dubbia validità.

Tanto è vero che spesso accettando questi sconti si va incontro a costi aggiuntivi che non portano a nessun risparmio. Le pratiche consigliate, anche dalle varie associazioni dei consumatori, restano quelle del fai da te su Internet. Dove si può arrivare anche ad un risparmio di 200-300 euro in bolletta. Tutto sta nel saper cercare gli sconti reali sui portali affidabili.

Leggi anche: Bonus cashback, caccia ai movimenti sospetti: potrebbero cambiare le regole

In vista del mercato libero avremo sempre più scocciature telefoniche e da tanti venditori che in tanti casi ci vorranno offrire proposte di dubbia validità.