Rimborso Iperf per figli studenti da 632 a 3.700 euro: i dettagli

Rimborso Irpef, è possibile ottenere dai 632 ai 3.700 euro per l’intero percorso di studi che va dall’asilo fino al post laurea. Ecco come

Foto Pixabay

Studiare è un dovere, ma per i genitori è anche un lunghissimo percorso che comporta non poche spese. Ciò che non tutti sanno, però, è che è possibile ottenere un prezioso rimborso Irpef per tale situazione. Si tratta di una detrazione del 19% relativa a tutte le spese scolastiche o universitarie, la quale è ottenibile attraverso la classifica dichiarazione dei redditi col modello 730 o con Redditi PF.

Rimborso Irpef per figli studenti, ecco come funziona 

Personale Ata e Docenti
(Foto Pixabay)

Si tratta di un rimborso totale non indifferente, considerando i tantissimi anni che trascorrono prima che un percorso di studi termini spesso con una laurea o doppia laurea. La cifra, del resto, è ottenibile a partire dagli asili nido e fino agli atenei di studio e ai corsi post laurea. Si può ottenere così un’entrata che oscilla dai 632 euro ai 3.700 addirittura, il tutto in base alla proporzione delle spese e al grado di istruzione a cui si fa riferimento.

Leggi anche: Detrazioni Irpef fino a 1.550€ con spese funebri: come ottenerle

Partiamo dagli asili nido: in questo caso, la detrazione può essere applicata a una spesa massima di 632 euro e può essere fatto singolarmente per ogni figlio iscritto in un istituto pubblico o privato. Il tetto detraibile sale a massimo 800 euro per quanto riguarda le classi che vanno dall’asilo alla scuola secondaria di secondo grado. La quota sale notevolmente, invece, appena si parla di università. In questo caso, è possibile richiedere all’Agenzia delle Entrate anche i 3.700 euro già citati.

Leggi anche: Bonus famiglia fino a 700 euro: i requisiti necessari

La quota dipenderà dal contesto geografico, poiché in alcuni territori è possibile detrarre di più e a incidere è anche il percorso di studio scelto.  Nel caso si trattasse di medicina, infatti, l’importo detraibile è di 3.700 euro massimo per quanto riguarda il Nord Italia, ma 2.900 per il Centro e ‘solo’ 1.800 euro per quanto riguarda Sud Italia e isole.

C’è lo stesso ordine decrescente per qualsiasi altro programma di studi, tra cui anche per Scienza e tecnologia per il quale i dati sono rispettivamente di 3.500, 2.400 e 1.600 euro. La voce ‘sanitaria‘ prevede invece importi di 2.600 per la zona settentrionale, 2.200 per quella centrale e 1.600 per quella meridionale. Infine in caso di studi umanistici e sociali lo schema è il seguente: 2.800, 2.300 e 1.500 euro.