Boom gioco online: la pandemia non arresta l’ascesa del gaming in Italia

Sono in continua crescita i numeri del gioco online in Italia. Questo è uno dei pochi settori in crescita anche nel corso della pandemia.

Foto (Pixabay)

Negli ultimi anni il gioco online ha preso sempre più piede. La crescita della somma di denaro speso dagli italiani nel settore delle scommesse sportive online e dei giochi da casinò e slot, oltre che per il poker, è aumentato del 250%, secondo quanto riportato da Calcio e Finanza. Basti pensare che dal 2016 all’anno scorso si è passati da un miliardo e 2,6 miliardi di euro utilizzati nel nostro paese.

Com’è ipotizzabile sono le grandi multinazionali a controllare la gran parte delle piattaforme riservate al gioco online, alle scommesse e ai casinò, questi ultimi due sono i settori nei quali si registrano le somme di denaro più alte.

Leggi anche: Quanto guadagna chi vince l’America’s Cup? Montepremi assurdo

Gioco online: la situazione in Italia

Foto (Pixabay)

In ogni settore del gioco online, sono presenti delle società leader, così come accade nella vita offline. Per quanto concerne giochi casinò e le slot, ad esempio, prevale su tutti PokerStars con oltre il 12% di GGR. Per quanto concerne il mondo delle scommesse la situazione è un po’ più bilanciata con Bet365 che spicca con il 14.0% degli utenti, seguita da Snai con il 13.2% e Planetwin 365 con l’11.8%.

Il trend per quanto concerne il nostro paese è in forte ascesa. Anche nel 2020, nonostante la situazione economica abbastanza complessa a causa della pandemia, gli italiani hanno continuato a giocare online con un significativo incremento di guadagni per le varie holding internazionali. Ricordiamo che il tutto è controllato e gestito dai Monopoli di Stato.

Leggi anche: Sai quanto guadagna Francesco Totti? Svelato il suo patrimonio: è quello di un imperatore

In chiusura vogliamo consigliare a tutti di giocare e divertirsi anche con il gioco online sempre facendo si che questo sia uno svago e un passatempo. La ludopatia è una patologia molto pericolosa e ai primi sintomi bisogna chiedere aiuto.