Sciopero Amazon Italia, Provenzano e il PD incontrano i manifestanti

Uno sciopero dei dipendenti Amazon è stato indetto per oggi, 22 marzo 2021. Provenzano esprime solidarietà con i lavoratori.

sciopero amazon
(Facebook)

Lo sciopero di oggi, 22 marzo, è stato indetto da tutte le categorie di lavoratori Amazon Italia. Blocchi delle consegne; call center sprovvisti di personale; uffici amministrativi vuoti. L’azienda leader nelle spedizioni a domicilio subirà un ingente danno.

Il vicesegretario Pd Peppe Provenzano esprime tutta la sua solidarietà nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici che hanno deciso di scioperare e manifestare in tutta Italia.

In un post su facebook scrive così: “Il Partito Democratico è pronto a incontrarli per ascoltarne le ragioni e difendere i diritti del lavoro nell’era dell’algoritmo.”

Il citato algoritmo è una delle cause principali di protesta dei drivers. Gli addetti alle consegne devono rispettare i tempi di lavoro imposti da un algoritmo che non tiene conto delle reali condizioni di traffico delle città.

Non è un caso che il primo sciopero Amazon sia avvenuto a poca distanza dall’ anniversario della pandemia. Durante tutto il 2020 i lavoratori sono stati costretti a ritmi di lavoro incessanti, causati dall’aumento delle richieste e dalla gestione automatizzata delle consegne.

Leggi anche: Cashback di Stato, filtra la decisione finale del governo

Il primo sciopero Amazon al mondo 

amazon
(pixabay)

“Oggi i lavoratori e le lavoratrici di Amazon scioperano. È il primo caso al mondo in cui l’intera filiera, dai magazzini ai corrieri, aderisce alla mobilitazione.” Nel giorno dello sciopero Provenzano è pronto ad accogliere i lavoratori e le lavoratrici Amazon per confrontarsi con loro e conoscere da vicino i disagi che ogni specifica categoria soffre all’interno dell’azienda.

I sindacati presidiano la sede centrale dell’azienda a Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza, ed aggiungono che “Se l’azienda non vorrà sedersi al tavolo con noi per trattare migliori condizioni di lavoro, ci fermeremo ancora.

Leggi anche: Proteste in carcere, nuove regole per il contenimento: le linee guida della circolare Gabrielli

Primo sciopero al mondo dei lavoratori Amazon. Probabilmente non sarà l’ultimo.