Rottamazione ter e saldo e stralcio, annunciata nuova proroga

Rottamazione ter e saldo e stralcio, annunciata una nuova proroga rispetto alla scadenza del prossimo 1 marzo. Ecco quanto disposto. 

Foto Pixabay

E’ confermato: arriva un’altra importante proroga per quanto riguarda la rottamazione ter e il saldo e stralcio. Ad annunciarlo è direttamente il Ministro dell’Economia attraverso un comunicato stampa. Secondo quanto si legge nella nota, è appunto in corso “il provvedimento che differirà il termine del 1° marzo 2021 per il pagamento delle rate della ‘rottamazione-ter’ (articoli 3 e 5 del DL n. 119/2018) e del ‘saldo e stralcio’ (art. 1 commi 190 e 193 della Legge 145/2018)”.

Rottamazione ter e saldo e stralcio, nuova proroga

Rottamazione Ter
Pixabay

Tale provvedimento riguarda tutte le rate del 2020 e la prima del 2021. Per il momento. oltre alla rassicurazione sul nuovo termine ultimo, non è giunta la data della nuova scadenza. Questa sarà annunciata nei prossimi giorni. Intanto: “Il provvedimento – si legge ancora – entrerà in vigore successivamente al 1° marzo 2021 e i pagamenti, anche se non intervenuti entro tale data, saranno considerati tempestivi purché effettuati nei limiti del differimento che sarà disposto​”.

Leggi anche: Cartelle esattoriali, nuova sospensione fino a maggio: le ultime 

Una notizia accolta con entusiasmo da chi è direttamente interessato nella questione ma anche da Laura Castelli, vice ministro dell’Economia. La decisione, mirata a dar respiro agli italiani con vecchie questioni da risolvere ma in un momento economicamente difficile causa Covid-19, è stata commentata così: “Parliamo subito di fatti. Ma prima voglio ringraziare il MoVimento 5 Stelle, per aver difeso il lavoro che abbiamo fatto in questi anni, e per avermi confermato la fiducia. È un grande onore, per me, continuare a servire il Paese da Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze”.

Leggi anche: Cartelle esattoriali, quando si possono impugnare?

La referente politica, in un post via Facebook, ha poi tracciato la linea che il ministero seguirà nelle prossime settimane sul piano fiscale: “Lavoreremo nel solco tracciato, e nei prossimi giorni, dopo il giuramento, riprenderemo in mano tutti i dossier sospesi, a partire da quello delle cartelle esattoriali. Intanto al MEF si sta lavorando ad un provvedimento che differisce il termine del 1° marzo 2021 per il pagamento delle rate della “rottamazione-ter” e del “saldo e stralcio”.