sergio mattarella

Mentre la manovra è in corso d’opera Sergio Mattarella, presidente della Repubblica, in un messaggio rivolto a Daniele Vaccarino, Presidente della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa: “Istituzioni e parti sociali devono lavorare insieme verso la strada all’innovazione e digitalizzazione delle piccole imprese. Bisogna creare un ambiente favorevole all’imprenditorialità e allo sviluppo sostenibile, inclusi fiscalità equa, regole semplici e sviluppo sostenibile”.

Nel messaggio alla CNA Mattarella parla anche di economia: “Il rallentamento economico, dovuto a tensioni internazionali che stanno generando preoccupazione, mette in evidenza la necessità di un’Europa capace di affrontare le sfide, sia interne che esterne, e di sostenere la fiducia di famiglie e imprese per un subitaneo rilancio della domanda. Per questo motivo servono investimenti in infrastrutture, innovazioni e formazione, cogliendo nel contempo le opportunità offerte dalle nuove tecnologie. Vanno ridotti i divari e valorizzato il contributo delle piccole imprese e dell’artigianato”.

“La transizione al digitale – ha aggiunto – rappresenta il nuovo e capace di risaltare la creatività italiana. Seguendo questa strada, sarà possibile personalizzare i prodotti e accedere ad un mercato più ampio, cosa possibile anche per le piccole imprese. Ecco perché è importante che le istituzioni e le parti sociali debbono accompagnare questo percorso tramite una strategia complessiva, creando un ambiente favorevole agli imprenditori e allo sviluppo sostenibile. In questo ambito, una fiscalità equa è fondamentale”.

Vaccarino, dal lato suo, denuncia alcuni cose: “Questo accanimento ci ha stancato. Subiamo perennemente il discredito gettato da coloro che operano nell’abusivismo e nell’illegalità”. Il Presidente della CNA fa riferimento all’utilizzo forzato del POS e la riduzione del contante. “Prima di introdurre la moneta elettronica vanno abbattuti costi e commissioni, senza accanirsi nei confronti di alcune categorie professionali, come accaduto nei giorni scorsi”.