Apple MacBook

Dopo la partenza di Jony Ive, capo design di lunga data della Apple, uno dei prodotti che avuto maggiori critiche negli ultimi anni pare essere entrato nella fase di revisione.

Da quando è avvenuto il lancio nel 2015 del MacBook riprogettato, tutte le tastiere dei laptop Mac dell’azienda hanno mostrato un design apparso notevolmente più sottile rispetto a qualsiasi altro prodotto presente sul mercato. Il parere degli utenti è stato quasi unanime: tastiere troppo rumorose, anche se non abbastanza fastidiose ma che si rompono con troppa facilità.

Apple ha cercato di modificare il design per ben tre volte, ammettendo poi che i computer di ultima uscita molto probabilmente avevano bisogno di assistenza per le tastiere subito dopo l’acquisto. In effetti, quelle difettose hanno portato a cause legali collettive.

Con molta probabilità, l’azienda rilascerà nuovi laptop nei prossimi mesi, con le previsioni degli esperti che parlano di nuovi prodotti per i mesi di settembre e di ottobre. Ma la notizia che probabilmente aspettavano molti amanti dei dispositivi è arrivata qualche giorno fa: l’azienda rinuncerà al design della tastiera proposto fino ad ora a favore di quello più tradizionale a “forbice”.

Secondo il rapporto che ha diffuso la notizia, i nuovi tasti del laptop giocheranno di profondità, ossia andranno più giù quando vengono premuti, e durata, cose che dovrebbero risolvere molti dei problemi che i clienti Apple sono stati costretti ad affrontare negli ultimi anni.

Su quali dispositivi portatili esordiranno nel nuove tastiere? Il primo sarà il laptop MacBook Air 2019, a cui farà seguito il MacBook Pro nel 2020. Per adesso, la Apple non ha lasciato nessuno commento ufficiale in merito.