Bonus Auto: scopriamo di più su questo incentivo

Buone notizie per gli automobilisti, il Fondo Automotive è tornato capiente ed è pronto a mettere sul mercato incentivi e bonus per l’acquisto dell’auto Green. Tutti i dettagli

Bonus Auto consumatore.com 20221117
Bonus Auto (Foto Pexels)

A metà del 2019, anche in Italia, è entrato nel lessico comune il concetto di transizione ecologica. Un concetto ostico a livello verbale ma, molto chiaro, a livello pratico. Per transizione ecologica si intende il passaggio dei processi economici, sociali e culturali dall’attuale sistema ad un sistema dove la sostenibilità ambientale è prioritaria.

Alla transizione ecologica, con l’avvento del nuovo governo, si è aggiunto anche il concetto di sicurezza energetica, un concetto altrettanto importante perché connaturato nell’attuale situazione generale di crisi.

Una crisi che ricordiamo affonda le sue radici nell’esordio della pandemia da coronavirus covid-19, si acuisce con il crollo del PIL e la successiva crisi economica e si acuisce con lo scoppio della Guerra tra Russia e Ucraina e il volo dei prezzi delle materie prime, gas e benzine su tutti.

Bonus Auto, i dettagli dell’incentivo

Per accelerare la transizione ecologica, e a questo punto anche per avviare i processi di sicurezza energetica nel 2021 è nato il cosiddetto Fondo automotive. Un fondo varato dal Governo Draghi ma confermato, a parole e tra poco nei fatti, dal Governo Meloni del valore complessivo di 8,7 miliardi di euro.

Leggi anche: Conto svuotato con un SMS: risarcimento da parte della banca

Il fondo in questione ha lo scopo primario di cambiare il parco auto dei consumatori italiani entro il 2030 e di mettere su strada auto ibride, elettriche ed in genere a basso consumo ed a bassa emissione di Anidride Carbonica CO2.

Leggi anche: Poste, la truffa che è costata 5 milioni: la vicenda

Il Fondo prevede un utilizzo in incentivi per l’acquisto dei auto Green di circa 50 milioni di euro per l’anno 2022 e di, almeno, 350 milioni l’anno dal 2023 al 2030. Il resto va impiegato in accordi locali ed aziendali di sviluppo ed in contratti, sempre aziendali e locali, per l’innovazione ecologica.

La parte che interessa ai consumatori, ovviamente, riguarda gli incentivi per l’acquisto ed essendo tornato capiente il fondo, anche per questo scorcio del 2022, i Bonus sono stati rinnovati. E sono di questo tipo.

Bonus di 6000 euro per veicoli di classe Euro 6 in su per auto dal valore da 45.000 in giù. Bonus di 7500 euro sempre per veicoli Euro 6 in poi ma del valore di 35.000. Si parla in tutti e due i casi di importi IVA esclusa.

In entrambe i casi va rottamato il veicolo attualmente circolante. Se non si ha a disposizione un mezzo da rottamare il valore del Bonus scende rispettivamente a 4500 e 6000 euro