Green pass in scadenza: chi dovrà sottoporsi a una nuova dose

Il Green Pass di alcune persone è in scadenza e dovranno sottoporsi ad una nuova dose per ottenere il rinnovo

Green Pass
Green Pass (Foto Adobe)

La pandemia da Covid -19 sembra aver ricevuto una battuta d’arresto per merito, soprattutto, della somministrazione dei vaccini. Solo due anni fa, di questi tempi, uscivamo stravolti e sconvolti dal primo lockdown, esperienza che ci ha segnato la vita per sempre. Con l’introduzione dei vaccini è entrato poi in vigore il Green Pass.

Il Green Pass altro non è che un vero e proprio certificato vaccinale attraverso il quale si certifica, appunto, che la persona in questione ha ricevuto le dosi di vaccino contro il Covid -19. Il certificato per molti mesi è stato un requisito fondamentale per accedere a bar, ristoranti, cinema, ospedali e mezzi di trasporto.

Green Pass, ecco chi dovrà ricevere una nuova dose di vaccino

Green Pass
Green Pass (Foto Adobe)

Ad ogni dose di vaccino lo Stato invia alla persona un codice identificativo con il quale scaricare la certificazione vaccinale. Attualmente le dosi di vaccino raccomandate sono quattro per gli anziani e le persone fragili e tre dosi, invece, per tutti i cittadini. Ci sono però persone a cui il Green Pass sta per scadere.

Leggi anche: Mascherine, ancora obbligatorie fino al 31 agosto: ecco dove

Ci riferiamo a tutti coloro che hanno ricevuto solo due dosi di vaccino e che dovranno sottoporsi alla terza dose altrimenti vedranno la propria certificazione verde non avere più validità. Ricordiamo infatti che le certificazioni verdi Covid-19 rilasciate dopo la terza dose hanno efficacia senza necessità di nuove vaccinazioni. Chi si è sottoposto alla terza dose è equiparato chi ha contratto il Covid ed è guarito dopo il completamento del ciclo vaccinale primario.

Leggi anche: Presenza di ocratossina: caffè tolto dagli scaffali

Proprio nei giorni scorsi l’Unione Europea ha approvato il regolamento che proroga di una anno, e quini fino al 30 giugno 2023, il Green Pass. Questo garantirà che i viaggiatori dell’Ue e quelli provenienti da Paesi terzi collegati al sistema possano continuare a utilizzare il proprio certificato Covid digitale dell’Ue per i viaggi all’interno dell’Unione negli Stati membri in cui sono richiesti questi certificati di viaggio.

Nell’Unione Europea sono stati emessi 1,8 miliardi di certificati vaccinali che hanno fatto cambiare rapidamente la situazione epidemiologica. L’UE è impegnata a ripristinare la libera circolazione senza alcuna restrizione.