Agenzia delle Entrate, novità per gli F24: i dettagli

Il 23 marzo l’Agenzia delle Entrate ha dato comunicazione di alcune modifiche per lavorare l’F24 del 2022. Quali sono?

F24
(Foto Adobe)

Si avvicina il tempo della dichiarazione dei redditi. In realtà non è così vicino, ma è meglio iniziare a prepararsi per tempo per evitare di dover correre dietro alle scadenze. A maggior ragione per chi decide di voler provvedere autonomamente a questo onere annuale.

La maggior parte delle persone si affida ad un professionista o ad un CAF per fare la dichiarazione dei redditi, e l’unico compito che gli resta è di pagare l’F24. E’ un modello che viene utilizzato per i pagamenti della maggior parte delle tasse, imposte e contributi. Sostituisce i modelli precedenti.

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato, in un avviso datato il 23 marzo 2022, delle novità per emettere gli F24, nello specifico una “Nuova versione del controllo formale dei pagamenti effettuati con l’F24”.

Agenzia delle Entrate, quali sono le modifiche per i controlli sull’F24

Agenzia delle Entrate
Agenzia delle Entrate (Foto ANSA)

Stiamo parlando del modello prodotto dalla piattaforma Desktop telematico, scaricabile tramite il portale dell’Agenzia delle Entrate. Nel dettaglio, l’Agenzia avverte che “nell’ambito della piattaforma Desktop telematico, per le applicazione Entratel e File Internet, all’interno della Categoria Controlli versamenti, la versione 5.7.8. del 23/03/2022 relativa al modulo controlli per l’F24“.

Leggi anche: INPS assume senza diploma: figure ricercate e come candidarsi

L’Agenzia delle Entrate specifica la presenza della nuova versione perché in essa sono state attuate delle modifiche:

  • Adeguamento a quanto previsto dalle Risoluzioni n. 13/E, 14/E del 21 marzo 2022;
  • n. 15/E del 22 marzo 2022.

Leggi anche: Canone Rai, chi ha quest’età può smettere di pagarlo

Nel caso in cui il modulo di controllo sia già installato nella piattaforma Desktop telematico, non c’è bisogno di fare nulla. Il sistema aggiornerà automaticamente il modulo di controllo al momeno dell’avvio. L’Agenzia consiglia in ogni caso di verificare l’avvenuto aggiornamento e la presenza del modulo di controllo per l’F24.