Digitale terrestre, cosa fare se non volete cambiare la TV

Se avete una televisione vecchia che non riceve il nuovo digitale terrestre non dovete per forza acquistarne una nuova, ecco cosa potete fare invece se non volete cambiare la tv

Foto Jonas Leupe Unsplash

Con il cambio delle frequenze del digitale terrestre molti si sono ritrovati a dover cambiare la TV ma non è l’unica strada per continuare a guardare i canali cui siete abituati.

Cambiare la TV è una spesa cui le famiglie si preparano lentamente. Di solito, infatti, se ne compra una di buona qualità, che rientri nel budget e che soprattutto ci serva fedelmente per molti anni a venire. Ma se avete cambiato la televisione magari anche solo quattro o cinque anni fa, potreste trovarvi nelle condizioni di non vedere più i canali del digitale terrestre. Come fare per ridurre quindi al minimo la spesa?

Digitale terrestre, cambiare la TV senza cambiare la TV

Foto Tech Daily Unsplash

Quando è stato introdotto il digitale terrestre le televisioni non erano in grado di ricevere automaticamente i moltissimi canali che venivano sparati nell’etere dalle diverse emittenti. Molte famiglie si sono quindi dotate o di un apparecchio televisivo nuovo oppure hanno provato ad acquistare un decoder.

Dall’introduzione del digitale terrestre sono passati diversi anni e quindi nel momento di acquistare una nuova TV molti hanno scelto un modello con il digitale terrestre integrato. Adesso che il digitale è cambiato un’altra volta e che lentamente passeremo a trasmissioni in formato HD, per alcune famiglie si prospetta il dilemma: comprare una nuova TV o smettere di guardarla?

Leggi anche: Aumento dei prezzi: a Natale arriva una nuova stangata

In realtà se la vostra TV non è abbastanza nuova da poter ricevere le nuove trasmissioni ma non è neanche così vecchia da dover essere buttata o cambiata c’è una soluzione molto economica per continuare a guardare, per esempio, i canali tematici Rai e Mediaset. Vi basta infatti acquistare un decoder e con una spesa che potrebbe aggirarsi intorno ai 30 o ai 40 euro avrete ancora la vostra televisione ma in più la possibilità di vedere fin da subito tutti i nuovi canali in alta definizione.

Leggi anche: Busta paga, in arrivo aumenti da 90€ per questi lavoratori

Per quello che riguarda il cambio delle trasmissioni siamo in un momento di passaggio ma entro il 2023 tutti dovranno trasmettere solo in HD quindi nel formato MPEG4. Se siete tra le zone in cui ancora non si è avviato lo switch-off, vi conviene comunque cominciare a vedere tra le offerte dei decoder per trovare per tempo il prodotto più adatto alle vostre esigenze.