Bollo auto: arriva una novità importante per i pagamenti. Ecco quale

Novità importanti in arrivo per il pagamento del bollo auto: da questo mese di ottobre cambiano alcune regole importanti. Scopriamo quali

bollo auto
(pixabay)

Dal primo ottobre cambiano alcune regole per il pagamento del bollo auto, e in generale per l’accesso a tutti i servizi digitali. Senza carta d’identità elettronica e carta nazionale dei servizi non sarà più possibile arrivare ad avere contatti con le pubbliche amministrazioni senza essere in possesso di queste credenziali. Tutti i metodi di accesso usati in precedenza non saranno più ammessi, ad eccezione dei professionisti.

Infatti almeno in questa fase iniziale la novità riguarda solo i privati e non i liberi professionisti e le aziende. Per queste categorie si attendono ancora notizie su possibili variazioni. In ogni caso per i privati le novità riguardano anche il pagamento del bollo, una delle tasse più odiate dagli italiani.

In queste ore sono tante le domande che si stanno facendo gli italiani, soprattutto in merito al possesso delle credenziali SPID che diventa a questo punto obbligatorio. Ed il motivi è semplice: per accedere a tutti i portali delle PA saranno inutilizzabili i vecchi sistemi.

Bollo auto, la nuova procedura per i privati

bollo auto
pixabay

Il bollo auto è una delle tasse più odiate dai cittadini. Le novità per il pagamento che riguardano i privati contribuiranno a far aumentare i disagi, anche perché saranno necessari alcuni accorgimenti anche in breve tempo. Infatti bisognerà dotarsi di SPID in quanto le credenziali di accesso con username e password, o anche con Pin, non saranno più valide. Questo ovviamente per chi intenderà effettuare il pagamento online.

Se si desidera fare il pagamento tradizionale presso gli sportelli o dal sito dell’Aci ovviamente non serviranno le credenziali SPID ma basterà anche la Carta di Identità Elettronica. Le alternative sono quelle delle tabaccherie abilitate a questo tipo di pagamento, così come accade ormai da anni.

Leggi anche: Netflix, aumenta il prezzo degli abbonamenti: ecco quanto costano adesso

Leggi anche: Fisco, in scadenza il pagamento delle rate sospese per Covid -19

Altra soluzione resta quella dello sportello bancario o con gli ATM bancomat ancora disponibili sul territorio. Anche le ricevitorie Sisal restano una soluzione possibile. Insomma, per chi è abituato al pagamento non online sono poche le differenze rispetto al passato da prendere in considerazione.