Prestito flessibile Poste Italiane: salti o cambi rata quando vuoi 

Prestito BancoPosta Flessibile permette di ottenere dai 3.000 ai 30.000 euro in un’unica soluzione

truffa Postepay
Postepay (Foto dal profilo Facebook)

Ricevere prestiti per realizzare i propri progetti oggi è molto complesso. Alla crisi dei mutui si va a sommare la condizione generale del mondo del lavoro, che non consente grandi garanzie. Quindi spesso si chiede a genitori o parenti di sottoscrivere un prestito per portare avanti i propri sogni professionali.

Poste Italiane ha deciso di avvantaggiare i suoi correntisti tirando fuori dal cilindro Prestito Banco Posta Flessibile. Questa formula permette ai titolari di conto corrente o libretto di risparmio con Poste Italiane, di richiedere un prestito da 3.000 a 30.000 euro. Il denaro verrà erogato in un’unica soluzione, e direttamente sul conto; Poste Italiane sottrarrà il rimborso delle rate mensili precedentemente pattuito dal conto corrente.

Leggi anche: Cashback, in arrivo altri 150€ di rimborso: ecco per chi

Prestito Banco Posta Flessibile, caratteristiche

poste italiane
(pixabay)

Si può ottenere il prestito richiedendolo ad un ufficio postale. E’ necessario risiedere in Italia e possedere un reddito da lavoro/pensione dimostrabile, prodotto in Italia.

La caratteristica del prestito è che il rimborso viene misurato sulle possibilità del cliente. Il rimborso va da un minimo di 36 mesi a un massimo di 108 mesi, ovvero dai 3 ai 9 anni. Il cliente può anche richiedere l’opzione “Cambia rata” o “Salto rata”. Nel primo caso può aumentare la rata di rimborso mensile, così da accorciare i tempi del debito.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, c’è un pagamento extra: i destinatari

Nel secondo caso, “Salta rata”, può richiedere di non pagare una rata per un massimo di 3 volte. I debiti non riscossi saranno spostati alla fine del finanziamento.