Queste monete non sono più prodotte: novità per gli acquisti

In molti non lo sanno ma queste monete ormai non sono più prodotte in Italia. E potreste scoprilo all’improvviso durante un acquisto… 

Monete (Foto Pixabay)

Piccole, fastidiose e inutili al fine di un acquisto anche semplice ed economico: l’Italia dice addio alle monete da 1 e 2 centesimi. In realtà è già da un po’ che tali pezzi non sono più prodotti anche se ancora in circolazione, precisamente dal 2018, ma non tutti lo sanno e tale direzione porterà a dimenticare completamente tali monetine in vista del 2022.

Monete da 1 e 2 centesimi, cosa cambia in Italia 

Cosa cambia adesso? Semplicemente che i negozi, per legge, sono autorizzati ad arrotondare e non offrire resto se questo riguarda proprio queste due monete in questione. Diversamente, invece, gli esercizi sono obbligati ad accettarli perché tali centesimi conservano comunque il proprio valore legale ed economico. Tuttavia, come prevede il regolamento europeo, non si può pagare un prodotto per più di un massimo di 50 pezzi per volta in tal senso.

Leggi anche: Fai questa cosa? Attento: errore gravissimo al bancomat 

Se avete parecchie monete del genere conservate magari in un salvadanaio, potete portarle tranquillamente in una banca o in Posta per salutarle definitivamente e ottenere in cambio contanti. In alcune località inoltre, all’esterno dei grandi complessi commerciali come supermercati o simili, vi sono delle macchinette cambiamonete che raccolgono qualsiasi taglio offrendo in cambio dei voucher convertibili in banconote o monete più grandi.