Cashback, questa cosa non si potrà più fare: nuova regola

Cashback, arriva un importante aggiornamento per quanto riguarda il concorso. Ecco di cosa si tratta 

pos
(pixabay)

Comunque vada a finire questo semestre. indipendentemente da una squalifica o meno dei furbetti che ovviamente tutti noi ci auguriamo, una cosa è certa: in vista della seconda maratona dell’anno sul fronte cashback, confermata a sorpresa, il governo apporterà una serie di cambiamenti per evitare una lunga serie di spiacevolissime situazioni che si sono ripetute finora.

Potrebbero essere diversi gli interventi che verranno inseriti per ottimizzare e rendere sempre più trasparente il programma, ma ce ne sarà uno in particolare: lo stop alle micro-transazioni. Questo trucchetto, di cui molti hanno abusato, va verso la sua conclusione.

Leggi anche: Cashback, sarà record di transazioni per i 1.500 euro?

Cashback, le prime direttive per il secondo semestre 

Foto Pixabay

E’ stata soprattutto questo, del resto, a creare la criticità massima di questi mesi. E qui vengono alla mente in particolare tutti gli assalti notturni ai vari distributori di carburante, con l’ultimissimo episodio che ha visto un pieno benzina da 111 operazioni da 0.06 centesimi alla volta. Tutto questo, in vista della nuova corsa che partirà da luglio, sarà impensabile. Al di là di qualsiasi altro intervento che verrà eventualmente introdotto, sarà uno di punti fermi e di partenza da parte del Ministero dell’Economia.

Sarà infatti introdotto un algoritmo che renderà impossibile la ripetizione di operazioni presso uno stesso luogo o attività, senza nemmeno da escludere un timer ampio allegato allo stesso posto. Di certo non sarà più possibile fare micro-transazioni di pochissimi secondi e minuti e in più verrà probabilmente introdotto anche una base minima d’acquisto attorno ai 5 euro, sotto la quale un’operazione non verrebbe ritenuta valida al fine del calcolo conclusivo. Il secondo semestre, questo è certo, sarà molto più vigilato di questo in corso.