Il settore del turismo ha registrato perdite per un valore complessivo di 75 miliardi di euro da inizio pandemia.

Turismo
Pixabay

Antonio Barreca, direttore generale di Federturismo, ha reso nota a LaPresse l’entità della perdita per il settore rappresentato. Da inizio pandemia il turismo ha registrato perdite “per 75 miliardi di euro”.

Alle perdite documentate nel corso del 2020, pari a 70 miliardi, si devono aggiungere i 5 miliardi tra diretto e indotto legati al mancato avvio della stagione turistica invernale. Il direttore generale di Federturismo ha poi aggiunto che per il 2021 “il rischio è dietro l’angolo, il tema dei fallimenti è urgentissimo“.

Leggi anche: Tassa rifiuti, va pagata nonostante i zero incassi: a Napoli è rivolta

Turismo, gli addetti della Penisola sorrentina chiedono un programma di ripresa per il 2021

Turismo
Pixabay

Nelle giornata odierna, 50 lavoratori in rappresentanza dei 12 mila di tutto il settore del turismo della Penisola sorrentina si sono recati a Napoli per incontrare il Prefetto Marco Valentini. Hanno richiesto un’udienza per discutere delle loro condizioni lavorative ed economiche. Tra gli argomenti da sviscerare anche un possibile programma di ripresa per il 2021 e vaccinale.

Leggi anche: Tassa benzina, il costo del carburante scende di due centesimi

Tra loro guide turistiche, lavoratori degli alberghi, accompagnatori, autisti di taxi e quelli con licenza NCC, ma anche lavoratori delle imprese di pulizie. Tanti di loro sono senza un impiego da novembre 2019. Questi lavoratori chiedono dei bonus, ma soprattutto un programma chiaro e definito per ripartire in sicurezza.

Il 2 marzo si terranno gli Stati Generali del Turismo presso il comune di Sorrento, a cui prenderanno parte il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, i rappresentanti dell’Enit e altre figure importanti nel settore. Tale incontro potrà essere seguito in streaming dalla pagina del sindaco Massimo Coppola e da quella del comune.