Richiamo alimentare, ritirato uno stracchino del bergamasco contaminato

Il Ministero della Salute effettua un richiamo alimentare su uno stracchino a latte crudo contaminato. L’azienda agricola del bergamasco vende al dettaglio.

stracchino
stracchino (pixabay)

La questione del latte crudo è stata al centro dell’attenzione della Comunità Europea per anni. Il latte crudo è l’ingrediente base per la maggior parte dei formaggi artigianali, come ad esempio i famosi “puzzoni” francesi.

Il latte crudo conferisce al formaggio un sapore più autentico e originale, ma le leggi europee lo ammoniscono. La pastorizzazione del latte, che avviene al di sopra dei 71,3° garantisce una sterilizzazione del prodotto, così da eliminare possibili contaminazioni batteriche.

In Italia è diffuso l’utilizzo del latte crudo nella preparazione dei formaggi, ma per poterli produrre si devono avere molte precauzioni ed effettuare parecchi controlli sull’animale che produce il latte.

Leggi anche: Prodotto alimentare contaminato: ritirato con 20 giorni di ritardo. Non magiarli

Lo stracchino contaminato da Listeria monocytogenes

divieto
(pixabay)

L’azienda agricola del bergamasco Sant’Antonio si è vista recapitare lo scorso 19 febbraio un richiamo dal Ministero della Salute in quanto lo stracchino a latte crudo da loro prodotto era sospetto di contaminazione da Listeria monocytogenes.

Cos’è questo batterio? La Listeria monocytogenes infetta principalmente gli animali, in particolare ovini e bovini. Anche dopo la guarigione, l’animale può produrre latte con la presenza del suddetto batterio.

L’essere umano può essere contaminato ingerendo cibo a latte crudo con presenza di questo batterio. Esso può provocare sintomi quali cefalea, nausea e vomito e, nei casi più gravi ed in soggetti debilitati anche aborti o affezioni del feto.

Questa ovviamente è una problematica che riguarda in generale i prodotti consumati crudi. La cottura, con la sua alta temperatura, elimina definitivamente rischi di contaminazione batterica.

Leggi anche: Bonus tiroide, quali documenti servono per accedere al beneficio

Lo stracchino prodotto dall’azienda del bergamasco è stato vietato alla vendita, e si stanno facendo controlli su tutti gli animali e su tutti i prodotti caseari.

Nel frattempo, se non si sono acquistati prodotti direttamente dall’azienda si può stare tranquilli, lo stracchino incriminato è venduto solamente al dettaglio.