Auto, la spiacevole sorpresa al rientro in garage

Non sempre lasciare un’auto in garage in un luogo di cui non si conoscono le tariffe può essere una buona idea

Garage, tariffe (Unsplash) – Consumatore.com

In tempo di inflazione e aumenti generalizzati die prezzi è necessario stare attenti proprio a tutto. Una sgradevole sorpresa può arrivare anche dalla tariffa che si può pagare lasciando l’auto in sosta in un garage. Infatti, se non si conosce bene il luogo, magari perché si è in visita turistica, è opportuno verificare prima di lasciare l’auto in custodia.

A Napoli, infatti, dopo sette ore di parcheggio presso un garage del centro storico della città partenopea al proprietario dell’Audi A6 è stato consegnato uno scontrino da 84 euro. Ben 12 euro all’ora per tenere al sicuro la propria auto in un garage del centro storico della città. E’ opportuno sottolineare che le tariffe variano anche in base alla grandezza del veicolo. Nel caso specifico, il modello suddetto è un’ammiraglia Audi, nota casa costruttrice tedesca.

Garage, tariffa shock a Napoli

Garage, tariffe (Unsplash) – Consumatore.com

La concomitanza delle festività natalizie, infatti, ha riempito la città di turisti. Napoli è tornata meta preferita da turisti italiani e stranieri. Nel periodo di Natale, poi, c’è la tradizionale visita ai presepi la cui arte è una tradizione per la città. Tuttavia, l’enorme domanda di parcheggi in giornate concitate non giustifica la cifra richiesta.

LEGGI ANCHE: Naspi, ecco gli aumenti di gennaio

Tuttavia, da parte dell’automobilista non può essere avanzata alcuna pretesa in quanto i prezzi erano esposti. Il turista è stato semplicemente preso alla sprovvista. In questo periodo, tuttavia, è sempre opportuno verificare prezzi e tariffe per non trovare sorprese sgradite.

LEGGI ANCHE: Assegno unico Inps, a queste famiglie il 50% in più

In queste giornate che precedono le festività natalizie Napoli è stata particolarmente presa d’assalto dai visitatori italiani e stranieri. Nonostante i servizi non siano ancora all’altezza di una portata tale di turisti e di picchi di concentrazione di persone nelle aree centrali, i visitatori apprezzano comunque le bellezze artistiche, storiche e le tradizioni culinarie della città partenopea la cui storia è lunga oltre due secoli e mezzo.