Bonus 200 euro in pagamento per questi lavoratori: c’è la data

In attesa delle erogazioni del bonus da 150 euro una tantum ci sono ancora lavoratori in attesa del primo sostegno

cartelle esattoriali fisco stangata
Bonus 200 euro in pagamento (Foto Pixabay)

In queste settimane sono in procinto di ricevere il secondo bonus una tantum deciso dal precedente esecutivo per affrontare i rincari causati dal caro energia. Si tratta del bonus da 150 euro già percepito dai pensionati ad inizio novembre e in corso di pagamento ai lavoratori dipendenti.

Intanto, mentre si provvede all’erogazione del secondo bonus una tantum, a distanza di sei mesi dall’introduzione attraverso il decreto Aiuti di maggio, mancano ancora all’appello dei pagamenti per i beneficiari del bonus da 200 euro. Le ultime erogazioni erano attese entro il 31 ottobre ma così non è stato.

Bonus 200 euro in arrivo ai disoccupati del settore dell’agricoltura

bonus 200 euro
bonus 200 euro in pagamento ai disoccupati agricoli (Foto Adobe)

Tuttavia, a novembre sono in via di definizione gli ulteriori pagamenti a favore di una fetta di beneficiari. Si tratta nello specifico di lavoratori stagionali, intermittenti e disoccupati agricoli. Questi ultimi sono prossimi a ricevere il bonus da 200 euro. Infatti, c’è anche una data di pagamento prevista dall’ente erogatore.

Leggi anche: Pensione INPS: tredicesima e bonus a dicembre, il cedolino

A partire dal 24 novembre i disoccupati del settore dell’agricoltura riceveranno il bonus da 200 euro dovuto. Per tutti gli altri citati in precedenza arriveranno i pagamenti entro novembre o, al massimo inizio dicembre. Ancora in ritardo, invece, i pagamenti per i lavoratori autonomi con partita iva.

Leggi anche: Nuovo bonus bollette da 600€: chi può riceverlo

Infatti, per costoro i pagamenti erano slittati inizialmente a novembre dopo mesi di incertezze sulle modalità di erogazione. Questa problematica è stata risolta offrendo la possibilità di richiedere il bonus da 200 euro entro il 30 novembre. Conseguentemente, i pagamenti saranno effettuati a dicembre, salvo ulteriori rinvii.

Nulla da fare, quindi, per gli autonomi che avevano inoltrato la domanda del bonus alla propria cassa di previdenza privata a ottobre. Probabilmente l’intenzione è quella di iniziare le erogazioni dopo il termine ultimo di presentazione delle richieste, ossia il 30 novembre come già anticipato in precedenza. I pagamenti seguiranno comunque l’ordine cronologico di domanda.