Prestito ING, 10.000€ a rate convenienti: l’offerta

Un’interessante proposta di ING Italia per la clientela, un prestito di 10mila euro in rate da gestire e decidere in autonomia

ING reate condizioni
ING (Foto Adobe)

In questo fase di precarietà economica e finanziaria, non solo a livello italiano ma globale, l’accesso al credito è fondamentale per privati cittadini e aziende. Sia per le spese familiari sia per piccoli investimenti nelle società il costo del denaro in aumento rappresenta di certo un freno.

Una delle questioni che frenano le richieste di prestiti è senz’altro la lentezza nelle procedure e nelle pratiche di attivazione dei prestiti. Molti privati sono spinti a rinviare spese o piccoli investimenti in un circuito che ha ripercussioni negative su tutta l’economia. Come evitare allora queste strettorie del sistema e avvicinare la clientela al credito?

Prestito di ING a condizioni vantaggiose da considerare per i clienti

ING rate condizioni
Prestito (Foto Adobe)

Con il Prestito Arancione on line si possono ottenere 10000 euro in rate mensili di 142 euro. Questa formula proposta ha tre grandi vantaggi velocità, adattabilità e flessibilità. È veloce perché atttivabile mediante semplici e rapide procedure on line, così da partire i tempi brevissimi per le proprie spese o investimenti. Adattabile perché il cliente può decidere in piena autonomia quale prestito è più vicino alle sue necessità, con importi che vanno dai 3mila euro ai 50mila edurate che si sestendono dai 12 ai 96 mesi.

Leggi anche: Cos’è e come si calcola il TAN per finanziamenti, prestiti e…

Flessibile in quanto si pùò decidere di ridurre e saltare la rata senza costi in più con le opportunità Salta rata e Riduci rata. In particolare questa offerta interessante ING Italia, parte di ING Group gruppo bancario di origine olandese che offre servizi bancari e finanziari per moltissimi paesi del mondo, propone 10mila euro in 96 rate da 142 euro al mese. Taeg all’8,67 per cento e Tan fisso al 7,99 per cento.

Leggi anche: Cosa rischia chi si nasconde e non paga la TARI

Le condizione presentate sono riferite a domande di Prestito Arancio avviate per via telefonica entro e non oltre il 20 novembre di quest’anno, per somme fino a 50mila euro, con durata da 12 a 96 mesi e rate addebitate sul Conto Corrente Arancio. Le cifre relative alle rate mensili sono da considerare arrotondate per eccesso. È sufficiente accreditare sipendio o pensione su Conte Corrente Arancio e in brevissimo tempo si ottiene il prestito che si desidera.