Pensioni INPS, chi troverà più soldi nel cedolino di ottobre

Attenzione puntata sulle pensioni Inps del mese di ottobre sono in arrivo delle belle sorprse per molti titolari di trattamento

aumento ottobre cedolino pensioni inps
Pensioni Inps (Foto Unsplash)

Il cedolino on line delle pensioni sul sito dell’INPS consente a chi lo desidera una verifica immediata della propria posizione, conoscendo l’importo erogato, le eventuali variazioni di esso e le ragioni delle modifiche. Inoltre si può accedere ad altri servizi di consultazione, certificazione e variazione dei dati. Così  si può cambiare l’ufficio pagatore, verificare e modificare i dati anagrafici, indirizzo e recapiti, recuperare la Certificazionre Unica e stamparla, comparare i cedolini dei mesi precedenti.

Ottobre si preannuncia un mese ricco di novità per molti titolari di prestazione pensionistica, con un incremento per molti. Le buone notizie arrivano però solo per alcune categorie di pensionati come da comunicazione ufficiale dell’Istituto avvenuta a fine settembre. Il pagamento delle quote è avvenuto già il primo del mese corrente per le pensioni in pagamento presso Poste Italiane, e il giorno 3 per quelle in pagamento presso gli istituti di credito.

Dettaglio sulle pensioni INPS che riceveranno in più a ottobre

aumento ottobre cedolino pensioni inps
Pensioni Inps (Foto Unsplash)

Per molti pensionati stanno arrivando i rimborsi dell’imposta IRPEF a credito del contribuente, ricalcolati dall’INPS qualora l’Istituto sia sostituto d’imposta. In caso di conguaglio a credito, dunque, si troverà sul cedolino una cifra aggiuntiva al consueto rateo mensile. Le somme relative ai conguagli sono state certificate nella Certificazione Unica 2022. A questa cifra si aggiunge un ulteriore incremento.

Leggi anche: Lidl regala buoni spesa scaricando l’app: come fare

Infatti con il mese di ottobre è in arrivo l’anticipo della rivalutazione delle pensioni ammontante al 2 per cento, previsto dal decreto Aiuti bis, per contrastare l’effetto del carovita sul potere d’acquisto delle pensioni. Questo incremento è riconosciuto se il trattamento pensionistico mensile sia complessivamente pari o inferiore all’importo di 2.692 euro.

Leggi anche: Con quest’app conosci tutte le offerte dei supermercati

Quindi una buona notizia, finalmente per i pensionati con trattamenti bassi e medi ai quali potranno arrivare dei sostanziosi incrementi in vista di un autunno che si preannuncia preoccupante dal punto di vista dei rincari sia fronte delle bollette di gas e dell’energia elettrica sia su quello dei prezzi dei prodotti alimentari.