Bonus 150€ anche per disoccupati: come ottenerlo

Le misure antinflazione non sono destinate anche ai lavoratori, ma anche ad alcune categorie di disoccupati. Il bonus 150 euro

bonus 150 euro disoccupati
150 euro (Foto Pixabay)

Il Governo ha introdotto tramite il Decreto Aiuti – bis, ed il Decreto Aiuti – ter, degli incentivi per alcune categorie di cittadini con tetti di reddito non troppo alti. Dopo il bonus 200 euro arriva il bonus 150 euro. Questo è rivolto a lavoratori dipendenti e autonomi, pensionati, invalidi, disoccupati e percettori di Reddito di Cittadinanza. Il costo della spesa pubblica per la misura è di 3 miliardi di euro. Le modalità di erogazione cambiano in base alla categoria di appartenenza.

I lavoratori dipendenti, sia del settore pubblico che privato, autonomi, pensionati ed invalidi, sono inclusi nel bonus 150 euro con un reddito entro i 20.000 euro annui. Non c’è bisogno dell’ISEE, ma basta il reddito. Previsto il requisito dei 20.000 euro annui nel 2021, i lavoratori che lo possono richiedere sono quelli la cui retribuzione imponibile nella competenza di novembre non superiore a 1.538 euro.

Bonus 150 euro, spetta anche ai disoccupati?

bonus 150 euro disoccupati
150 euro (Foto Pixabay)

L’INPS specifica le categorie che possono beneficiare del bonus 150 euro, con i requisiti sopra indicati:

  • lavoratori dipendenti pubblici e privati;
  • pensionati;
  • lavoratori domestici;
  • percettori di Reddito di Cittadinanza;
  • lavoratori stagionali del turismo e dello spettacolo;
  • incaricati di vendite a domicilio;
  • lavoratori autonomi e liberi professionisti;
  • titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa;
  • disoccupati percettori di NASpI, DIS-COLL e disoccupazione agricola;
  • collaboratori sportivi;
  • dottorandi e assegnisti di ricerca.

Leggi anche: Bonus 200 euro autonomi, l’errore da evitare: blocca tutto

Quindi nello specifico, ne potranno usufruire i disoccupati che siano percettori di reddito di cittadinanza, Naspi o Dis – Coll. Tutti gli altri disoccupati, che non hanno accesso o non hanno richiesto alcun sussidio, non avranno diritto a questo ulteriore bonus antinflazione. Lo stesso discorso è stato valido per il precedente bonus 200 euro, e la questione ha sollevato delle polemiche. I disoccupati che non vogliono avere reddito di cittadinanza, in cerca di lavoro, e che non hanno indennità di disoccupazione, non hanno diritto ad alcun incentivo.

Leggi anche: Bonus 150 euro, lo riceverà anche chi ha la Naspi?

I disoccupati che rientrano nelle categorie dei beneficiari riceveranno i 150 euro nella rata di Naspi o Dis – Coll del mese di novembre. Questa procedura verrà attivata automaticamente dall’INPS.