Bonus 150€ anche ai lavoratori domestici: come averlo

Il bonus da 150 euro è stato introdotto dal decreto Aiuti-ter, l’ultimo provvedimento del governo Draghi

bonus 200 euro professionisti
Bonus 150 euro (Foto Pixabay)

Il bonus da 150 euro è in arrivo grazie al decreto Aiuti-ter- Si tratta dell’ultimo provvedimento del governo uscente contenente un pacchetto di misure di sostegno a favore dei cittadini e delle imprese per frenare le conseguenze dell’inflazione e del caro energia.

La misura tocca anche stavolta a lavoratori e pensionati. Tuttavia sono due le novità rispetto al bonus da 200 euro introdotto lo scorso maggio. Intanto la cifra spettante è inferiore di 50 euro; inoltre, la platea coinvolta è inferiore. Infatti, spettano il bonus da 150 euro a coloro che nel 2021 hanno prodotto un reddito personale non superiore a 20.000 euro.

Bonus 150 euro, novità per i lavoratori domestici

Bonus 150 euro (Foto Pixabay)

Le categorie di lavoratori beneficiari del nuovo bonus una tantum sono le stesse del bonus da 200 euro. Tuttavia, ci sono le differenze in termini di modalità di ricevimento della misura per alcune categorie. Ad esempio, nel caso del lavoratori domestici avranno diritto al bonus da 150 euro tutti coloro che hanno ricevuto o hanno il diritto di ricevere quello da 200 euro.

Leggi anche: Bonus asilo nido, terminati i fondi INPS: cosa succede adesso

In tal caso non sarà necessaria alcuna domanda. Sarà l’Inps ad erogare in automatico i bonus da 150 euro agli aventi diritto del precedente bonus. Infatti, tutti i dati necessari sono già in possesso dell’ente erogatore. Il bonus da 150 euro, quindi, coinvolgerà in questo caso una platea più bassa di persone.

Leggi anche: Beffa bonus 150 euro: chi verrà escluso dal nuovo aiuto

Saranno 22 milioni di italiani che riceveranno l’aiuto. Il bonus arriverà in busta paga a novembre e per i lavoratori dipendenti. I pensionati, invece, potrebbero avere il bonus già ad ottobre sulle pensioni. In caso contrario se ne parlerà a novembre anche per loro. I lavoratori dipendenti, a tempo indeterminato o a tempo determinato, potranno ricevere il bonus tanto a novembre quanto a dicembre. Il nodo è legato al mese di pagamento delle buste paga. Infatti, specie tra i provati, le buste paga vengono erogate al mese successivo. In questo caso, i lavoratori riceveranno il bonus a dicembre.