Amara sorpresa per chi fa la spesa da Lidl o MD

Altroconsumo ha effettuato una indagine su supermercati e discount sull’aumento dei prezzi: ecco i risultati

md
MD (Foto MD)

Sono mesi davvero duri per gli italiani che stanno fronteggiando una serie di problemi dovuti dalla crisi socio – economica che sta investendo tutta l’Europa. Prima l’inflazione e poi l‘aumento delle materie prime, tra cui carburanti, gas ed elettricità a causa della guerra tra Russia ed Ucraina. Tutte queste problematiche stanno mettendo a dura prova i portafogli degli italiani.

Fare la spesa al supermercato, ad esempio, è diventato sempre più costoso e molti prodotti di prima necessità hanno subito un importante aumento. Ad aver subito aumenti il prezzo del pane e del latte. Proprio per risparmiare un po’ che gli italiani preferiscono fare la spesa al discount ma, non tutti sono a conoscenza che fare la spesa in questi luoghi non è sempre conveniente.

Discount e aumento dei prezzi: ecco quelli più cari

Lidl
Lidl (Foto Consumatore.com)

A tal proposito l’associazione Altroconsumo ha condotto proprio una indagine relativa ai prezzi al dettaglio di supermercati e discount per aiutare i consumatori a decidere quale sia il luogo più conveniente per fare la spesa. Ebbene dall’indagine sono emerse anche varie realtà che si celano dietro le varie offerte “acchiappa – clienti”.

Leggi anche: Bolletta telefono Wifi, è questa l’offerta più bassa di tutte

Altroconsumo ha preso in considerazione più di 1.100 supermercati in 77 città italiane ed ha analizzato i prezzi di oltre un milione di prodotti appartenenti a 126 categorie. Tra questi figurano i prodotti alimentari, quelli per la cura della casa, per l’igiene personale, per la cura degli animali, etc. Da qui che Altroconsumo ha stilato una vera e propria classifica calcolando la differenza tra la spesa media Istat a giugno 2022 e la spesa presso i diversi punti vendita coinvolti.

Leggi anche: Nuova offerta Trenitalia, biglietti da 15€ in giù: le mete

Ebbene secondo questa classifica il peggior supermercato, a livello di prezzi, dove fare la spesa è il francese Carrefur che fornisce ai clienti i prodotti a un prezzo più alto (+2%) così come Pam, Conad Superstore, Md e Lidl. Proprio gli ultimi due, MD e Lidl fanno registrare un aumento dei prezzi pari al 5%.

Sempre dall’indagine Altroconsumo emerge che i maggiori aumenti dei prezzi al dettaglio si sono registrati proprio tra gli scaffali dei discount. Dunque facendo un confronto tra l’indagine di maggio 2021 e marzo 2022 si scopre che i discount hanno aumentato in media i prezzi dei prodotti del 5,2%. In termini assoluti i discount restano comunque più economici rispetto a super e iper mercati.