Prezzi carburante: nuova stangata in arrivo

E’ periodo di vacanze per molti italiani, ma le spese sono tante. Infatti a causa dei prezzi del carburante il costo finale è alto

Costo carburante troppo alto
Carburante (Foto Adobe)

Gli aumenti ai quali sono sottoposti gli italiani sono sempre maggiori e incidono molto sul costo della vita e sui conti da dover tenere in paro a fine mese. A gravare sul portafoglio anche le tanto attese ferie. Nonostante si sia tentato di organizzare tutto prima della partenza, anche mesi prima, cercando di poter così risparmiare, il rincaro sul carburante non lascia scampo.

Dato gli aumenti dei prezzi dei biglietti aerei, nonostante le tante offerte da parte delle compagnie, molti hanno deciso di mettersi in viaggio con il proprio mezzo. Ma questa decisione incide e non poco, sul costo finale della vacanza. Purtroppo non si può sfuggire dai tanti aumenti e a pagarne il prezzo troppo alto sono gli italiani.

Costo troppo alto del carburante, aumenti gravano sulle vacanze degli italiani

Aumenti carburante gravano sulle vacanze degli italiani
Fare il pieno alla macchina (Foto Adobe)

Andare in vacanza è il momento più atteso dell’anno da tantissimi lavoratori. Potersi godere qualche giorno di meritato riposo è ciò che probabilmente fa superare anche le giornate più difficili. Ma a quanto pare i rincari dei prezzi non lasciano molto spazio per lo svago. L’aumento del carburante infatti, inciderà sul costo finale della vacanza.

A comunicarlo un’indagine del Codacons, che ha preso in analisi le tratte più frequenti durante il periodo di agosto e calcolato quanta differenza nel prezzo del carburante rispetto all’anno passato dovranno affrontare gli italiani. Molto dispendioso infatti fare un pieno benzina alla propria vettura.

Leggi anche: Come poter risparmiare fino a 25 € in bolletta

Ad esempio la tratta Milano – Lecce avrà bisogno, per chiunque si metta in viaggio, di un pieno pari a 250,50 euro di benzina, 210 se si parla di diesel. Rispetto al 2021 il costo sarà maggiore di 55 euro. Altra tratta trafficata quella che porta da Torino a Reggio Calabria. La spesa di benzina supera di 69 euro quella dell’anno passato, per un totale nel 2022 di 330,8 euro. Il rincaro del diesel è invece di 71,90 euro, dato che servirà un pieno che ad oggi costa 275,40 euro.

Leggi anche: Addio alle multe multiple se commetti la stessa infrazione

Tratto più breve ma che comunque farà sentire il suo aumento, quello che porta da Roma a Cosenza, si spenderà infatti circa una somma pari a 26,30 euro per il pieno, ovvero 125,30 euro per la benzina e 104,30 euro per il diesel. Insomma non c’è pace per gli italiani neanche in vacanza che dovranno far quadrare i conti ancora una volta, pur di potersi godere il tanto meritato relax.