Naspi, ad agosto cambia la data di pagamento

Ci sono delle novità importanti per quanto riguarda l’erogazione delle NASPI del mese di agosto: vediamole insieme

NASPI
NASPI (Foto Adobe)

Sono centinaia di migliaia gli italiani che ricevono la NASPI, ovvero la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego che viene corrisposta dall’INPS a coloro che hanno perso involontariamente il lavoro. La NASPI è corrisposta per un numero di settimane pari alla metà di quelle contributive dei precedenti quattro anni, che devono essere almeno 13.

Possono beneficiare della NASPI i dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni; il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato; i soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato con le medesime cooperative, gli operai agricoli a tempo indeterminato e gli apprendisti.

NASPI agosto, cambia la data del pagamento

Naspi
Naspi (Foto Adobe)

La Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASPI) è l’indennità di disoccupazione erogata dall’INPS a partire dal 2015 ed introdotta in sostituzione dell’ASPI. Generalmente ognuno riceve l’accredito a seconda del giorno in cui è stata inoltrata la domanda ma per il mese di agosto le cose saranno diverse.

Leggi anche: Busta paga, aumento di 60 euro per questi lavoratori

Per quanto riguarda il mese di agosto, infatti, ci sarà una variazione sulla data di erogazione della NASPI. A comunicarlo è la stessa INPS che riferisce che il pagamento del mese di agosto prevede l’erogazione della NASPI a partire dal giorno 16 agosto nonostante il fatto che l’accredito dipende dal giorno in cui è stata inoltrata la domanda.

Leggi anche: Assegno Inps se smetti di lavorare 5 anni prima

I beneficiari della NASPI possono controllare la data esatta di erogazione direttamente dal proprio fascicolo previdenziale INPS accessibile tramite area utente sul sito stesso dell’Istituto tramite le credenziali SPID, CIE e CNS o tramite l’aiuto di Caf e Patronati. Questo è possibile dal momento che non esiste una data universale valida per tutti i beneficiari come accade ad esempio per il Reddito di Cittadinanza.

L’erogazione della NASPI, come detto, dipende da quando è stata inoltrata la domanda all’Istituto. Proprio per questo motivo, entro i primi 10 giorni di ogni mese, l’INPS dà la possibilità di verificare la data esatta del pagamento accedendo al proprio fascicolo previdenziale.