Eredità, come dare un immobile a una sola persona senza dividerlo

Decidere l’eredità quando si è ancora in vita è complicato e dispendioso. Si può trasmettere un immobile ad una sola persona risparmiando

eredità donazione immobile
Eredità (Foto Pixabay)

Al decesso di un parente in linea diretta, i chiamati all’eredità gneralemente si affannano per capire il prima possibile quanto gli spetta. In assenza di testamento si apre un procedimento di successione, che porta nella maggior parte dei casi a dividere i beni in proporzione uguale. E può diventare infruttuoso nel caso in cui, ad esempio, gli immobili siano divisi tra i vari eredi e non utilizzabili da nessuno se non con un atto di vendita delle quote.

Questa è una condizione che si verifica frequentemente, e che altrettanto spesso crea problemi nei rapporti personali tra i familiari. Se si vuole donare in vita un immobile ad una persone, per ipotesi un figlio, si può fare un legale atto di donazione, che però incontra degli ostacoli.

Eredità, come ovviare con l’usufrutto a vita

eredità donazione immobile
Eredità (Foto Pixabay)

Innanzitutto se l’immobile che si intende destinare ad una sola persona è quello di abitazione, facendo il passaggio di proprietà si perdono tutti i diritti sull’immobile, e potrebbe anche accadere di essere sfrattati. Oltretutto le spese per la donazione di un immobile sono molto alte, a cui si deve aggiungere il costo del notaio. In passato le donazioni a vantaggio di un figlio erano gratuite. Poi la legge è cambiata per evitare le manovre di donare con facilità le varie proprietà per pagare meno tasse.

Leggi anche: Pensioni INPS, terribile sorpresa per chi ha lavorato a nero per anni

Quindi innanzitutto per tutelarsi in prima persona, se si vuole donare un immobile una strada percorribile è la vendita con nuda proprietà. Ciò significa che l’immobile viene venduto al destinatario, ma la persona che lo vende mantiene l’usufrutto a vita dell’immobile ed i suoi proventi, come ad esempio l’affitto. Le spese ordinarie rimangono a carico dell’usufruttuario.

Leggi anche: Successione, quando si accetta l’eredità senza nemmeno saperlo

È vietato costituire ipoteca sull’immobile in nuda proprietà. Ci sono vantaggi fiscali. Infatti le imposte si pagano non sull’immobile di proprietà ma sulla nuda proprietà, con cifra minore. Rimane la spesa del notaio. Questo è un buon modo per organizzare l’eredità senza spendere troppo.