Inps, bonus 200 euro: ad ottobre clamorosa novità

Il bonus 200 euro è arrivato nella maggior parte dei casi per alcuni lavoratori e pensionati a luglio. Cosa succede ad ottobre?

bonus 200 euro novità ottobre
Bonus 200 euro (Foto Pixabay)

Il bonus 200 euro è la misura antinflazione stabilita dal precedente governo per soostenere le famiglie italiane in un momento di difficoltà economica data dal caro prezzi e caro energia. Inizialmente doveva essere previsto per tutti gli aventi diritto nel mese di luglio, ma le regole sono cambiate strada facendo. I 200 euro sono destinati a tutti i lavoratori dipendenti, sia con contratto a tempo determinato, indeterminato o di collaborazione, che abbiano lavoro regolare in essere nel mese di luglio.

Il tetto di reddito stabilito è di 35.000 euro annui. Questo bonus è valido anche per stagionali, colf e badanti. Mentre invece non si hanno notizie per gli autonomi, che inizialmente dovevano far parte della platea degli aventi diritto, ma al momento diventa sempre più probabile il click day, ovvero si potranno accaparrare i 200 euro solo gli autonomi con il click più veloce per la domanda.

Bonus 200 euro, cosa succederà nel mese di ottobre

bonus 200 euro novità ottobre
Bonus 200 euro (Foto Pixabay)

Il bonus 200 euro inizialmente doveva essere erogato per tutti gli aventi diritto nel mese di luglio. Tra l’annuncio e l’erogazione ci sono stati passaggi intermedi che hanno complicato le pratiche burocratiche. Ad esempio per i lavoratori del settore privato è stato obbligatorio compilare un’autocertificazione che attestasse al datore di lavoro i redditi eventualmente supplementari e la presenza o meno di una pensione. Il bonus 200 euro non può essere erogato più di una volta.

Leggi anche: INPS, chi può ritrovarsi 100€ in più sulla pensione

Per cui se è stato accreditato insieme ad una pensione, ad esempio d’invalidità, non può essere richiesto tramite il datore di lavoro. Nel mese di luglio quasi tutti i lavoratori dipendenti del settore pubblico ed i pensionati hanno ricevuto il bonus 200 euro. Almeno questo è quanto afferma l’Inps. Tutti gli altri dovranno attendere il mese di ottobre.

Leggi anche: Bonus Cicogna: come e quando è possibile richiederlo

Con il precedente geverno si ipotizzava anche una procrastinazione per altri tre mesi del bonus 200 euro. Se questa misura fosse validata, chi lo riceverà ad ottobre potrebbe ottenere anche gli arretrati per i mesi di agosto e settembre. Ma si è ancora sul piano delle ipotesi.