Assegno Unico, deve essere richiesto: rischi di perderlo

Attenzione a questa scadenza si rischia di perdere l’Assegno unico, focus su questo dettaglio da non trascurare

Assegno unico e universale
Assegno unico e universale (Foto Pixabay)

In questi giorni è stato pubblicato il calendario relativo al pagamento dell’Assegno unico del  mese di agosto. Questa prestazione è molto attesa dalle famiglie italiane avendo accorpato varie misure a favore di natalità e genitorialità (Bonus Bebè, detrazioni per i figli a carico, Bonus Mamma Domani eccetera). Entro il 30 giugno è stato anche possibile presentare richiesta per gli arretrati spettanti da marzo.

L’INPS da quella data versa gli assegni con scadenza mensile. La prestazione consiste in  versamenti a favore delle famiglii con prole fino al compimento dei 21 anni di età e anche oltre in caso di disabilità grave del figlio. La misura si ottiene dietro presentazione di dettagliata domanda all’INPS.

Non perdere di vista i dettagli si rischia di perdere l’Assegno unico

Assegno unico e universale
Assegno unico e universale (Foto Pixabay)

ll pagamento dell’Assegno unico su reddito di cittadinanza presenta delle particolarità da non sottovalutare. Intanto si sa che il versamento avviene in automatico con la ricarica della carta di spesa, senza la necessità di richieste specifiche da parte del beneficiario. Ma cosa accade durante il mese di stop previsto nell’erogazione del Reddito di cittadinanza?

In questa situazione va presentata una richiesta a parte all’INPS compilando un modello presente sulle pagine dedicate del sito inps.it. Il versamento dell’Assegno unico avverrà con bonifico su IBAN durante la sospenzione del Reddito di cittadinanza. Dopo che il provvedimento di sostegno familiare sarà di nuovo accolto, l’Assegno per la prole tornerà ad essere accreditato sulla carta.

Leggi anche: Bonus 700€ università: quali studenti possono riceverlo

Questo è un particolare da non dimenticare, si rischia di non ricevere il beneficio per i figli se non si presenta la specifica richiesta. Il pagamento dell’Assegno su Reddito di cittadinanza appena rinnovato a luglio avverrà dopo il 15 agosto per la concomitanza con il Ferragosto (anche se bisogna attendere l’ufficialità dall’INPS) e dopo che le istanza di rinnovo saranno accolte.

Leggi anche: Assegno Unico, il calendario dei pagamenti di agosto

Dunque l’Assegno giungerà in questo caso sicuramente nella seconda metà del mese. Tuttavia per avere la certezza della data è necessario accedere con le propre credenziali  sul  fascicolo personale dell’INPS o richiedere informazioni attraverso i canali istituzionali.