Assegno Unico, il calendario dei pagamenti di agosto

Cresce l’attesa per il pagamento dell’Assegno unico del mese di agosto, ecco il calendario presentato dall’INPS

Assegno uni e universale famiglia
Assegno unico e universale (Foto Pixabay)

L’Assegno unico e universale ha accorpato dal marzo 2022 varie misure a favore della genitorialità e della natalità, coinvolgendo milioni di famiglie nel Paese. Fino al 30 giugno è stato anche possibile richiedere gli arretrati spettanti dal mese di marzo. Da quella data gli assegni sono versati su base mensile. La misura prevede dei versamenti a favore dei  nuclei familiari con prole fino al compimento dei 21 anni di età e anche oltre in caso di disabilità del figlio. La prestazione si ottiene dietro presentazione di specifica istanza all’INPS.

Un provvedimento dunque molto importante definito da parametri economici delineati dall’ISEE familiare, ma con una caratteristica di universalità con quote minime anche a chi non presenta l’ISEE o supera i termini reddituali previsti. L’INPS periodicamente provvede a presentare i calendari dei versamenti delle varie prestazioni erolagate, con date che spesso si accavallano e possono creare confusione.

Ad agosto quando avverrà il versamento dell’Assegno unico

Assegno uni e universale famiglia
Assegno unico e universale (Foto Pixabay)

La disponibilità della prestazione per la mensilità di agosto inizierà dal 16 del mese per chi ha presentato istanza tra gennaio e febbraio 2022. Per le richieste presentate successivamente, a partire dal 1° marzo 2022, i versamenti saranno effettuati a partire dalla conclusione del mese successivo a quello di presentazione delle stesse.

Leggi anche: Assegno unico INPS, è previsto un bonus per i bambini ad agosto?

Tra l’altro ad agosto proseguiranno i pagamenti degli arretrati previsti per le domande  presentate entro il 30 giugno 2022. Coloro invece che hanno presentato il modello dal 1° di luglio dell’anno in corso, non avranno più diritto agli arrerati annuali. Circostanza particolare riguarda l’Assegno unico su Reddito di cittadinanza che prevede un iter diverso. In linea generale l’accredito arriva in contemporanea con la ricarica della carta di acquisto.

Leggi anche: Novità assegno unico INPS: ora la domanda si farà anche così

Tuttavia è meglio aspettare conferme ufficiali dall’INPS, vista la concomitanza del pagamento dei 200 euro di bonus una tantum per la stessa categoria di utenti. Per avere la sicurezza  delle date esatte dell’erogazione degli assegni è comunque possibile verificare il proprio fascicolo personale sul sito dell’INPS disponibile con le credenziali SPID, CIE e CNS ed evitare inutile attese.