Reddito di Cittadinanza: date di pagamento di agosto

Fuori il calendario delle scadenze relative ad agosto; ecco quanto dovranno attendere i percettori del Reddito di Cittadinanza. Le date

Reddito di Cittadinanza: date di pagamento di agosto
Reddito di Cittadinanza (Foto Adobe)

Un nuovo mese è iniziato e ad aprire le danze sono state le pensioni. Come di consueto, l’INPS passa in rassegna il calendario per i pagamenti dei ratei mensili alla numerosa popolazione del trattamento pensionistico. Pochi giorni ma molto febbrili, che vedranno affollarsi – tuttavia, con un certo ordine – gli uffici postali secondo l’ordine alfabetico dei cognomi.

Suddetto problema – se così vogliamo chiamarlo – non graverà sugli altrettanti pensionati che, al contrario, vedranno accreditarsi l’importo direttamente sul conto corrente, privati dell’incombenza di affrontare alcuna coda allo sportello di sorta, godendo della medesima puntualità. Per alcuni di essi, arriverà contestualmente quel bonus 200 euro, che per motivi interni all’INPS, non è stato pagato all’inizio di luglio.

Reddito di Cittadinanza, ecco le date di inizio e fine pagamenti

Reddito di Cittadinanza: date di pagamento di agosto
Reddito di Cittadinanza (Foto Adobe)

Dal punto di vista dei pagamenti previdenziali, il mese in corso prevede l’apertura, per la sesta volta dall’attivazione, delle finestre di pagamento dell’Assegno Unico, il contributo economico dedicato al sostegno delle famiglie con figli a carico fino al compimento del 21° anno di età o con figli disabili senza limiti d’età. Generalmente, a dettare la data di erogazione dell’assegno per ciascun figlio sono molteplici fattori, ma in primo luogo prevale l’ordine di presentazione della domanda.

Leggi anche: Assegno unico INPS: quando arriva il pagamento di agosto

L’INPS apre due fasi ai pagamento dell’assegno unico: intorno alla metà del mese e verso la   fine dello stesso. I richiedenti che hanno presentato la domanda entro il 28 febbraio 2022, al netto delle successive verifiche dell’Ente previdenziale, ricevono il contributo nella prima tornata; la seconda spetta a coloro che hanno richiesto il riconoscimento dal 1° marzo. Anche un’altra variabile incide sulle presenti date: il Reddito di Cittadinanza. 

Leggi anche: Agenzia delle Entrate, i redditi dei figli minorenni vanno dichiarati?

Coloro che hanno richiesto il Reddito o la Pensione di Cittadinanza possono inoltre presentare la domanda per l’Assegno Unico. In tale contesto, l’accoglimento della richiesta fa sì che l’Assegno venga accreditato sulla carta RdC in possesso del percettore: non riceverà entrambe le misure contestualmente, bensì mediante accrediti distinti ma contigui, dettati dalla turnazione delle erogazioni INPS. Pertanto, l’Assegno Unico arriverà entro la fine del mese (secondo la tendenza presente in tale casistica) che per questo mese si traduce entro il 27 agosto, secondo il calendario relativo ai Redditi di Cittadinanza; ma l’inizio ufficiale delle elargizioni del Reddito stesso è previsto il 16 agosto prossimo.