Bonus 200€, chiarimento INPS: ecco chi lo riceverà

Attraverso una apposita circolare l’INPS ha fornito dei chiarimenti per quanto riguarda il bonus da 200 euro una tantum del Dl Aiuti

bonus 200 euro
bonus 200 euro (Foto Adobe)

Il mese di luglio doveva essere quello dell’erogazione del bonus da 200 euro una tantum previsto dal Dl Aiuti emanato dal governo Draghi. A oggi, però, non tutti gli italiani beneficiari hanno ricevuto il bonus ma in molti sono rimasti letteralmente a bocca asciutta ed agosto si avvicina inesorabilmente.

Gli unici ad aver ricevuto il bonus in orario sulla tabella di marcia sono stati i pensionati che, di fatto, hanno ricevuto la 200 euro sull’assegno pensionistico di luglio. Sono ancora in attesa i beneficiari del Reddito di Cittadinanza ed i lavoratori sia pubblici che privati. Proprio durante la giornata di ieri che l’INPS ha pubblicato dei chiarimenti relativi all’erogazione del bonus.

Bonus da 200 euro: tutti i chiarimenti da parte dell’INPS

bonus 200 euro
bonus 200 euro (Foto Adobe)

Attraverso la circolare n.73 del 24 giugno 2022 l’INPS ha pubblicato dei chiarimenti riguardo le modalità di erogazione dell’indennità una tantum di 200 euro prevista dal Dl del 17 maggio 2022. L’indennità è prevista per i lavoratori dipendenti, del settore pubblico e privato, e titolari di uno o più rapporti di lavoro, ai quali spetta, dal 1° gennaio 2022 fino al giorno precedente la pubblicazione della circolare, il diritto all’esonero contributivo dello 0,8%.

Leggi anche: INPS offre cassa integrazione per il troppo caldo: come ottenerla

Inoltre, come stabilito dall’articolo 32 e dai commi da 1 a 7 del Dl Aiuti, l’indennità deve essere erogata d’ufficio dall’INPS per i titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 30 giugno 2022.

Leggi anche: Busta paga, questi lavoratori non troveranno il bonus 200€ ad agosto

Nei vari articolo del Dl Aiuti non si fa nessuna menzione ai soggetti disabili esclusivamente titolari di indennità di accompagnamento ai quali, pertanto, l’indennità una tantum 200 euro è erogata dal proprio datore di lavoro che procede all’accredito diretto qualora ricorrano i presupposti previsti dalla legge.

Ancora da chiarire i nodi per quanto riguarda i lavoratori autonomi: per loro è stato aperto un apposito fondo ma ancora non si conoscono le modalità di erogazione. I lavoratori pubblici dovrebbero invece ricevere il bonus entro agosto nella busta paga di luglio.