Tiziano Ferro, stangata Fisco: cosa gli hanno sequestrato e perché

Brutta notizia per Tiziano Ferro, è arrivata la conferma della stangata dell’Agenzia delle Entrate a suo carico

Tiziano Ferro
Tiziano Ferro (Foto Facebook)

Tiziano Ferro è un autore, interprete, discografico molto apprezzato e conosciuto non solo in Italia. Fin dagli esordi e dai primi successi, agli inizi degli anni Duemila, ha goduto di grande popolarità con singoli e album ai vertici delle classifiche di vendita in Italia e all’estero.

Si calcola che, nella sua carriera ormai più che ventennale, il cantante abbia venduto più di 20 milioni di dischi in tutto il mondo. Ha collaborato con altri artisti italiani e internazionali, occupandosi anche di produzione discografica, doppiaggio e scrivendo libri. Ha ricevuto premi e riconoscimenti nel mondo, diventando una star internazionale. Vive da anni a Los Angeles.

Tiziano Ferro e i suoi problemi con il Fisco

Tiziano Ferro
Tiziano Ferro (Foto Facebook)

Eppure non tutto è andato bene al cantautore originario di Latina. Una brutta notizia è arrivata il 15 luglio scorso, il Tribunale Civile di Latina ha confermato l’esecuzione esattoriale dell’Agenzia delle Entrate a suo carico per un debito complessivo di 9 milioni di euro riguardo un confronto legale tra il fisco e l’artista che dura da anni. Altri suoi quattro ricorsi erano stati respinti in passato, ma era stato assolto da ogni implicazione penale.

Leggi anche: Iliad, iPhone 13 Pro Max in comode rate: i dettagli

I giudici hanno respinto la richiesta di sospensione del pignoramento ai danni della società Tzn Srl, riconducibile al cantautore, che non avrebbe pagato tasse e imposte (Irpef, Iva e Irap) negli anni compresi tra il 2006 e il 2008, quando Ferro si era trasferito a Londra. Nonostante l’opposizione presentata dai legali del cantante, secondo i magistrati del tribunale pontino “non si ravvisano i presupposti per la sospensione del pignoramento e della procedura esecutiva in corso”.

Leggi anche: WindTre, l’offerta per bolletta luce: costi e dettagli

Quindi la causa va avanti e la battaglia legale prosegue. Infatti quello del Tribunale di Latina è un provvedimento cautelare. Tiziano Ferro potrà difendere le sue ragioni attraverso il giudizio di merito e tentare di bloccare il pignoramento ai danni della Tzn Srl. Non resta che seguire la vicenda da vicino.