Novità Assegno unico INPS: chi potrà avere 115€ in più

In arrivo una novità per alcuni beneficiari dell’assegno unico universale per i figli a carico con il decreto semplificazioni

Aumento assegno unico (Foto Adobe)

L’assegno unico universale è ancora in una fase di assestamento definitivo. La procedura è nuova e coinvolge diversi milioni di cittadini italiani. Infatti, il nuovo strumento di sostegno alle famiglie con i figli a carico è in vigore da quest’anno e i primi pagamenti sono stati erogati a partire dal mese di marzo 2022.

La gran parte dei beneficiari stanno ricevendo ormai regolarmente l’assegno ogni mese. Diverse difficoltà sono state riscontrate per coloro che percepiscono anche il reddito di cittadinanza. In tal caso, infatti, sono state cambiate anche le modalità di richiesta per allineare anche questi cittadini agli altri percettori.

Assegno unico, aumento per i figli disabili

Aumento assegno unico (Foto Adobe)

Intanto, dal decreto semplificazioni approvato alcune settimane fa è arrivata una novità per alcuni percettori dell’assegno unico. Si tratta di un aumento di 115 euro mensili dovuti ai genitori che hanno figli diversamente abili. Le modifiche sono volte a mettere sullo stesso piano i figli disabili maggiorenni e minorenni.

Leggi anche: Assegno unico INPS, chi rischia di dover restituire soldi

Infatti, fino all’approvazione del decreto semplificazioni ai figli disabili maggiorenni spettava una somma inferiore rispetto ai minorenni. Inoltre, erano poi previste delle ulteriori maggiorazioni soltanto per i figli disabili minori. Il decreto ha equiparato le categorie eliminando la differenza legata all’età.

Leggi anche: Arretrati assegno unico INPS: migliaia di famiglie non lo riceveranno

Alla luce di questa novità a partire dai prossimi mesi, probabilmente ottobre, i genitori dei figli disabili maggiorenni si ritroveranno 115 euro in più al mese. sull’assegno unico universale per i figli. La novità è che è possibile ottenere anche gli arretrati di tutto il 2022. I tempi sono più lunghi del solito perché il decreto semplificazioni è stato approvato il 22 giugno.

La conversione in legge deve avvenire entro il 21 agosto e poi bisogna attendere la circolare dell’Inps. Tra settembre e ottobre, quindi, dovrebbero arrivare gli aumenti mensili comprese le istruzioni dell’Inps per quanto riguarda gli arretrati. C’è da aspettare, quindi, anche per capire con quali modalità e tempi saranno erogati gli arretrati.